blank

Il metodo geniale per avere sempre con noi il PIN del bancomat evitando rischi e truffe

Ognuno di noi probabilmente possiede un bancomat per effettuare prelievi e pagamenti. Si tratta di uno strumento comodissimo che ci permette di risparmiare molto tempo e denaro.

Se però vogliamo trovare un lato negativo di questo utilissimo dispositivo è la conservazione del codice PIN necessario per utilizzarlo.
Molti di noi però soffrono di problemi di memoria e non riescono a memorizzare i numeri che lo compongono, quindi oggi vogliamo spiegare il metodo geniale per avere sempre con noi il PIN del bancomat evitando rischi e truffe.

Un trucco sicuro ed efficace

Abbiamo già provato invano ogni modo per memorizzare a mente il PIN, usando date di nascita, numeri civici e visualizzazioni varie? Allora dobbiamo valutare di scriverlo in un luogo sicuro che ci portiamo sempre appresso.

Ovviamente non stiamo consigliando a nessuno di scrivere il codice su un foglietto di carta, metterlo nel portafogli e lasciarlo vicino al bancomat in modo che dei malintenzionati abbiano la via facile per derubarci.
Vogliamo invece svelare un piccolo trucco che permette di avere con sé il PIN del bancomat senza che altre persone possano capire di cosa si tratta.

Il metodo geniale per avere sempre con noi il PIN del bancomat evitando rischi e truffe

Il nostro consiglio è quello di creare in rubrica un contatto nuovo a cui daremo un nome di persona. Nel contatto inseriremo un numero composto da un gruppo di 3 o 4 cifre che possano verosimilmente essere un prefisso locale, come 011, 051 o 0175 in modo che sembri un vero numero di telefono. Ora possiamo aggiungere le 5 cifre che compongono il nostro codice PIN. In questo modo avremo sempre con noi nascosto sul cellulare il codice necessario per utilizzare il bancomat.

Si tratta di un metodo piuttosto sicuro che consigliamo a chiunque abbia problemi di memoria, provare per credere!

Approfondimento

Abbiamo mai pensato che la password potrebbe essere una parola magica che ci fa diventare più ricchi? In questo articolo abbiamo spiegato come.

Consigliati per te