I trucchi per riconoscere una borsa Louis Vuitton originale e proteggersi dalle truffe

Spesso, anche Noi di ProiezionidiBorsa abbiamo consigliato al Lettore di avventurarsi nel fantastico mondo del second hand.

Dare nuova vita ad un oggetto abbandonato nell’armadio è cosa ottima. Questo sia per questioni ambientali che per motivi prettamente economici.

Infatti, online o in mercatini e negozi vintage, è possibile scovare dei piccoli tesori a prezzi ridotti. Tra questi tesori spiccano, senza dubbio, le borse di lusso come quelle di cui si parlerà oggi.

I trucchi per riconoscere una borsa Louis Vuitton originale e proteggersi dalle truffe

Soprattutto per quando riguarda proprio Louis Vuitton non è raro imbattersi in veri e propri affari.

Bisognerà, però, prestare molta attenzione a cosa si compra. La contraffazione è all’ordine del giorno con questa tipologia di borse, specialmente se di Louis Vuitton.

Per valutare l’autenticità della borsa bisognerà prestare molta attenzione ai dettagli. Vediamo, dunque, come smascherare i truffatori.

Logo

Innanzitutto, bisogna sapere che ogni borsa Louis Vuitton è creata con un unico pezzo di canavas.

Per questo motivo il logo “LV” non dovrà mai apparire tagliato. I loghi (LV, Fleur de Lis vuoto, Fleur de Lis pieno e fiore) ruoteranno seguendo la forma della borsa.

Tutte le borse dai motivi inclinati e asimmetrici dovrebbero essere scartate a priori.

Le lettere “LV” sono intrecciate e la “V” dovrà essere più in alto rispetto alla “L”.

Manici e cuciture

Come in ogni borsa di alta gamma anche in quelle prodotte dalla maison francese la cura del dettaglio è quasi maniacale.

L’attenzione prestata alle rifiniture e alle cuciture è altissima. Il colore delle cuciture sarà marrone o giallo mostarda. I manici e le rifiniture saranno in vacchetta beige chiaro appena acquistata, con il tempo tenderanno a scurirsi.

Questa tipologia di pellame, infatti, è famoso per permettere di ottenere questo bellissimo effetto invecchiato.

Nel caso di una borsa dai manici scuri venduta come nuova il venditore sarà in malafede. La borsa sarà falsa oppure molto usata.

Hardware

L’hardware, poi, in una borsa originale sarà in ottone e tenderà a scurirsi con il tempo.

Nelle borse contraffatte, invece, si nota un colore giallo oro falsissimo che dovrebbe sempre fare dubitare dell’autenticità.

Codice

Tutti gli oggetti Louis Vuitton prodotti dopo il 1982 hanno i codici data. Il codice si trova nascosto nei rivestimenti interni della borsa. In alcune potrebbe essere difficoltoso trovarlo ma basterà cercare attentamente.

Cosa indica questo codice? Innanzitutto bisognerà fare un distinguo a seconda degli anni:

a) dal 1982 a metà degli anni ’80: i codici erano di tre o quattro cifre per indicare anno e mese in cui l’oggetto era stato prodotto. I primi due numeri indicano l’anno e gli altri due il mese;

b) dalla metà alla fine degli anni ’80: si cominciano ad utilizzare anche le lettere che corrispondono alla fabbrica in cui è prodotto l’oggetto. I primi numeri mostrano l’anno di produzione, gli altri il mese seguiti dalle lettere;

c) 1990 – 2006: le lettere della fabbrica di produzione vengono spostate in primo piano nel codice. Il primo e il terzo numero ad indicare il mese, il secondo e il quarto l’anno di produzione;

d) 2007 – oggi: al mese di produzione si sostituisce la settimana. Le lettere rappresentano il Paese, il primo e il terzo numero la settimana mentre il secondo e il quarto l’anno.

Come si è capito, quindi, il “data code” ha un senso compiuto che bisognerà valutare attentamente per non cadere in truffe.

Ad esempio, il codice “SP5220” indica una borsa prodotta in Spagna la cinquantaduesima settimana del 2020.

Nelle borse contraffatte spesso questo codice c’è ma non rappresenterà nulla.

Ecco uno dei trucchi per riconoscere una borsa Louis Vuitton originale e proteggersi dalle truffe.

Consigli generali

Le Louis Vuitton sono borse di lusso e come tali non vanno in saldo e non sono vendute all’ingrosso.

Per proteggersi dalle truffe occorre diffidare di chi sostiene di vendere borse provenienti direttamente dalla fabbrica.

Il buon senso aiuterà molto a non incorrere in truffe, nessuno venderebbe mai a pochi soldi una borsa pagata tantissimo. Accertarsi, poi, che il modello che si vuole acquistare esista davvero.

I prezzi del second hand saranno, sicuramente, più convenienti rispetto al nuovo però non potranno essere pari a quelli di una borsa acquistata al mercato.

Infine, diffidare delle borse con manici avvolti nella plastica o dai materiali scadenti.

Ecco, quindi, rivelati alcuni trucchi per riconoscere una borsa Louis Vuitton originale e proteggersi dalle truffe.

Consigliati per te