I migliori usi dell’olio di mandorle sia come cosmetico, sia come ingrediente in cucina applicando questi 5 ingegnosi consigli

La natura ha molti meravigliosi oli vegetali da offrire. Ma quando si parla di utilizzo versatile, il migliore in assoluto è l’olio di mandorle.

L’olio di mandorle è utile per la cura della pelle secca, per idratare i capelli sfibrati e rovinati dal sole, ma si può usare anche in cucina.

Innanzitutto bisogna distinguere tra olio di mandorle dolci e olio di mandorle amare; quest’ultimo è un olio essenziale proveniente dai semi di varie varietà di mandorle amare. Viene utilizzato principalmente in pasticceria, ma non nei cosmetici.

A differenza dell’olio di mandorle dolci, che viene estratto dalle mandorle dolci mediante spremitura a freddo e viene utilizzato nei prodotti per la pelle e i capelli.

Cosa lo rende così speciale?

I migliori usi dell’olio di mandorle si possono mettere in pratica grazie alla sua varietà di ingredienti meravigliosi: acidi grassi insaturi, che forniscono molta idratazione e hanno un effetto antinfiammatorio. Vitamine importanti come le vitamine A, B, D ed E. È inoltre ricco di minerali come calcio, potassio e magnesio.

Per conservarlo al meglio, bisogna posizionarlo in una zona ombreggiata e fresca.

I migliori usi dell’olio di mandorle sia come cosmetico, sia come ingrediente in cucina applicando questi 5 ingegnosi consigli

Per quanto strano possa sembrare, l’olio di mandorle ha proprietà di scioglimento dei grassi. Alcune gocce di olio caldo gocciolate nell’orecchio tappato, infatti, lo possono liberare immediatamente dal cerume e dal dolore.

L’olio di mandorle è un vero toccasana per la pelle secca e sensibile. È ben tollerato anche dai bambini. È un idratante ideale e mantiene la pelle elastica.

Con la sua alta percentuale di vitamina E, ha anche delle vere proprietà anti-età. Come antiossidante, la vitamina E protegge la pelle dai radicali liberi, rendendoli innocui.

L’olio di mandorle rende i nostri capelli lucenti, forti e protetti dai raggi UV. Inoltre è in grado di proteggere la nostra chioma dal riscaldamento e dall’aria condizionata.  Basta massaggiarlo sul cuoio capelluto, lasciarlo in posa e poi lavare con uno shampoo delicato, come quello utilizzato per i bambini.

Il quarto utilizzo dell’olio di mandorle riguarda la prevenzione delle smagliature. Quest’olio sostiene l’elasticità della pelle fornendole una buona idratazione. Ciò è dovuto principalmente all’elevata percentuale di acido oleico che penetrando rapidamente nella pelle, arrivando fino agli strati più profondi, è in grado di prevenire le smagliature.

Il quinto e ultimo suggerimento riguarda la cucina. L’olio di mandorle, infatti, può essere utilizzato anche in cucina, ad esempio nel muesli o nel condimento per l’insalata.

Anche poche gocce utilizzate nell’impasto dei biscotti li renderanno particolarmente lisci e conferiranno una nota di nocciola molto gustosa. Provare per credere.

Lettura consigliata

Come lavare correttamente le fragole, frutto amato da grandi e piccini, e gli errori da non commettere

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te