I diamanti sono ancora i preferiti dalle donne?

Al primo posto tra i gioielli preferiti dalla donne ci sono ancora i diamanti. Composto solamente da carbonio, il diamante è una pietra naturale e fra le più resistenti conosciute al mondo, nonché brillante e luminoso come non altre.

Preziosi e rari, vengono considerati come gioielli di lusso, in quanto non sono sempre accessibili.

La famosa frase dello scrittore Marcello Marchesi, “un amante è per poco, un diamante è per sempre” senza dubbio descrive in poche parole cos’è un diamante.

La combinazione perfetta e adatta ad un gioiello di lusso

Bramati da tutti, i diamanti hanno delle caratteristiche uniche come trasparenza, lucentezza, resistenza termica e chimica.

Sempre più raro, tramandato di generazione in generazione, un diamante conserva sempre la sua bellezza, fascino, caratteristiche e soprattutto, il suo valore monetario nel tempo.

Particolari, sempre più rari, sono i gioielli vintage, con il diamante pregiato a taglio rosa. Il diamante grezzo, tagliato eliminando le asperità e creando tante zone piatte con la superficie arrotondata, crea una vera e propria rosa con faccette triangolari, con la base inferiore completamente piatta.

Per non perdere il peso e quindi la caratura del diamante, si utilizza il taglio della pietra a forma di rosa.

I diamanti sono ancora i preferiti dalle donne?

L’anello solitario con il famoso diamante rotondo a taglio brillante da 58 sfaccettature, rimane il gioiello più ambito nell’universo femminile fino ad oggi.

L’importanza di questa pietra è utilizzata in molte occasioni importanti come fidanzamento, anniversario, nascita di un bambino, ecc.

I diamanti provengono principalmente dalle miniere dell’Africa. I metodi di estrazione e l’etica con la quale si effettuava il commercio e lo sfruttamento sono assolutamente riprovevoli e oggetto di polemiche.

Il ​​film “Blood Diamonds” con attore protagonista Leonardo Di Caprio, denuncia lo scandalo della vendita dei diamanti estratti in zone di guerra e venduti per finanziare conflitti.

Per fortuna oggi, per fronteggiare questo commercio, è tutto sotto la supervisione del Kimberley Process, firmato nel 2002.  Si tratta di un accordo di certificazione internazionale per garantire che i profitti del commercio di diamanti non finanzino guerre civili.

Approfondimento

Quanto può valere un orologio Rolex?

Consigliati per te