Guadagnare vendendo online e senza investire non è impossibile

Per chi decide di avviare un’attività di commercio online la spesa più grande è quella del magazzino. Abbattuto il costo del negozio fisico, resta, comunque, quello dell’acquisto della merce da vendere. Di cui, tra l’altro, se ne deve possedere un buon numero per soddisfare eventuali ordini dei clienti. E si tratta pur sempre di un rischio visto che un prodotto potrebbe restare invenduto. E rappresentare una perdita. Ma guadagnare vendendo online e senza investire non è soltanto un sogno.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Cos’è il dropshipping e come funziona

Con il dropshipping è possibile vendere dei prodotti che, fisicamente, non si possiedono. Il negozio online, quindi, mette in vendita un prodotto che non ha. Quando riceve l’ordine di acquisto lo girerà al fornitore. Quest’ultimo si occuperà della spedizione e consegna al cliente.

Si tratta di un meccanismo molto particolare e semplice: la merce si acquista solo nel momento che è già venduta. In questo modo si evitano gli invenduti e le rimanenze e non si deve pagare in anticipo per un prodotto che non si sa se sarà acquistato. Ma il vantaggio è anche un altro. Non serve lo spazio fisico per organizzare un magazzino e, quindi, il negozio online può essere gestito anche da casa.

Attenzione, anche in questo caso è necessario aprire una Partita IVA per commercio. Si dovranno, poi pagare le tasse sui guadagni e versare i contributi obbligatori per la pensione.

Guadagnare vendendo online e senza investire non è impossibile

Ovviamente il dropshipping rappresenta una fonte di guadagno sia per il venditore che per il fornitore. Altrimenti non avrebbe senso. Per il venditore questo modello consente di aprire un negozio online a costo praticamente zero. Non ha bisogno di capitali da investire in prodotti e magazzino. Nella maggior parte dei casi il venditore non avrà bisogno neanche di dipendenti. Non dovendo organizzare fisicamente la spedizione, infatti, il suo lavoro inizia e termine al computer.

Al contempo il fornitore potrà aumentare il numero di prodotti venduti e di clienti senza investire in pubblicità. E senza dover gestite i rapporti con i clienti.

Quali rischi in questo business?

Ovviamente i margini di guadagno non sono altissimi. Dipende dal tipo di prodotto che si intende vendere e la percentuale che si andrà a guadagnare. Ma solitamente oscilla tra il 5 ed il 30%. Il rischio più alto, però, è quello di imbattersi in fornitori poco affidabili. A metterci la faccia, infatti, è sempre il venditore e se un prodotto risulta esaurito in magazzino non potrà essere spedito.

Il consiglio, in questo caso, è sempre quello di cercare fornitori seri anche se, magari, offrono margini di profitto meno elevati. Quello che è da tenere presente se si decide di operare con questa tipologia di vendite è che la concorrenza è molto alta. Il fornitore, infatti, non fornisce la merce in esclusiva solo ad un venditore. La cosa migliore, quindi, è quella di dedicarsi ad una nicchia di mercato con poca concorrenza.

Lettura consigliata

Come fare soldi da casa partendo da zero, senza investimenti

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te