Gli sportivi non devono sudare più per ottenere il bonus

Il mese scorso abbiamo trattato in un articolo dei ritardi per l’accredito del bonus sportivi. Gli sportivi non devono sudare più per ottenere il bonus. I collaboratori lamentavano di non aver ancora ricevuto indennità pregresse. Il Governo, infatti, ha pensato bene di aiutare questa categoria, poiché rientrante tra quelle maggiormente danneggiate dal coronavirus.

I collaboratori sportivi danneggiati

I collaboratori sportivi per marzo, aprile, maggio e giugno hanno ricevuto 600 euro al mese. Purtroppo, la pandemia è ritornata come una tempesta. L’intero settore si è fermato. Il Governo, nel contempo, per venire incontro alle esigenze degli sportivi, ha inserito un aiuto economico nel Decreto Ristori. Si tratta di 124 milioni di euro. Questa volta, il bonus sportivi è di 800 euro.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Di conseguenza, la società di Stato, Sport e Salute, ha il compito di liquidare materialmente i bonus. Sulla traccia già tracciata nei mesi precedenti, Sport e Salute ha previsto immediatamente la liquidazione del bonus di 800 euro per il mese in corso. 141.458 collaboratori sportivi, stanno ricevendo in queste ore una mail. All’interno sta indicato l’intero iter da fare per ottenere l’indennizzo una tantum.

Avviato l’iter

I lavoratori sportivi che hanno ricevuto già indennità pregresse sono i destinatari della missiva. Ottenere l’ulteriore aiuto di Stato è di una semplicità unica. Infatti nella lettera è presente un link che consentirà di confermare i requisiti ad oggi. Sport e Salute invierà il bonus solo a coloro che rientrano nei parametri stabiliti.

Quindi, i lavoratori sportivi che non rispettano la normativa non vedranno nessun tipo di riconoscimento economico. Per fortuna, la pratica per il mese di novembre è più sbrigativa. La promessa di ottenere i soldi entro la metà di novembre è fattibile.

Rispondere all’email

Però, i collaboratori sportivi, non devono prendere sottogamba l’email altrimenti corrono seri rischi. Sport e Salute ha fissato una data. Entro le ore 24 del 10 novembre, va eseguita la procedura. Di conseguenza, i beneficiari devono dare l’assenso per ottenere l’erogazione del bonus 800 euro. Finalmente la strada è in discesa, dopo le peripezie passate: gli sportivi non devono sudare più per ottenere il bonus.

Consigliati per te