Favorirebbe la demenza l’abuso di questa bevanda perché distrugge la vitamina che ci tiene su di morale

Se c’è qualcosa di veramente importante nella vita, questa è la salute. Vivere con una salute traballante molto spesso toglie il gusto di vivere e tutto diventa anche più difficile. A volte sono i nostri comportamenti che senza volerlo aiutano l’insorgere di piccoli problemi nel nostro organismo. Infatti favorirebbe la demenza l’abuso di questa bevanda perché distrugge la vitamina che ci tiene su di morale.

Si dice che la vita, poco alla volta, si allunga sempre più nel corso dei secoli. Se si pensa che nel Medioevo arrivare a 50 anni era considerato un privilegio, oggi si potrebbe ben dire che si sono fatti dei progressi. Si cerca di vivere bene e di vivere più a lungo anche con l’aiuto di qualche giusto rimedio.

Certamente per vivere più a lungo è bene conservare il cervello in buone condizioni. Dal cervello partono i comandi che regolano come un orologio tutte le funzioni del nostro organismo. Essendo un organo molto delicato, bisogna fare tanta attenzione a non disturbarlo con sostanze poco gradite al suo funzionamento. Queste potrebbero provocare delle conseguenze inattese. Non è da sottovalutare la manifestazione di una depressione in età avanzata, che potrebbe essere una prima manifestazione della demenza.

Favorirebbe la demenza l’abuso di questa bevanda perché distrugge la vitamina che ci tiene su di morale

Un fenomeno certamente preoccupante a livello sociale è il consumo sempre più forte di alcol, anche nelle fasce più giovani della popolazione. Sembra che bere alcolici non faccia proprio bene alla salute. L’alcol, infatti, è composto da sostanze che l’organismo fa difficoltà a smaltire.

Tra l’altro un particolare forse poco noto è che l’alcol ha anche un risvolto negativo sul cervello. È composto di etanolo, che, attraverso il suo metabolita l’acetaldeide, potrebbe provocare danni permanenti al cervello, sia alla struttura sia al suo funzionamento.

Inoltre sembra che ci sia una connessione fra il consumo eccessivo di alcol e la carenza della vitamina B1 o tiamina. Questa carenza potrebbe portare ad una forma insolita di demenza (sindrome di Wernicke-Korsakoff), associata al grave deficit di alcuni micronutrienti.

Importanza della vitamina B1

La vitamina B1 può essere integrata attraverso una normale e sana alimentazione. Tuttavia sarebbe un grave errore distruggerla attraverso l’abuso di alcol. Questa vitamina, infatti, è tanto importante che è addirittura chiamata vitamina del morale.

La sua presenza può condizionare in positivo la disposizione mentale dell’essere umano. Dalla sua presenza dipendono benefici come la capacità di attenzione e di apprendimento. Proprio per questo motivo è bene ridurre al massimo il consumo di alcol, che potrebbe a sua volta avere conseguenze negative sulla presenza di questa preziosa vitamina.

Si capisce bene inoltre come l’alcol potrebbe influire negativamente sui giovani, riguardo all’apprendimento scolastico o lavorativo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te