Far crescere un seme di limone in balcone

Avete nostalgia dei colori verde e oro del giardino di limoni della vostra vacanza in Sicilia? Oppure volete solamente che la vostra casa abbia uno splendido profumo in modo del tutto green? E allora perché non far crescere un seme di limone in balcone.

L’aroma del limone, il suo succo e la buccia, sono spesso utilizzati nella pulizia della casa proprio per le loro proprietà pulenti e sgrassanti; esso è inoltre capace di eliminare gli odori più sgradevoli e forti come quello del pesce o dell’uovo.

Se non avete un grande giardino che accolga un grande vaso, se vivete in città ma non volete rinunciare alla fragranza dei fiori e delle foglie del limone, provate a seminare e far crescere un seme.

Far crescere un seme di limone in balcone: come fare

  1. Rimuovere i semi interi (non devono risultare rovinati né tagliati) di circa 4 o 5 limoni biologici. Riporli in un bicchiere d’acqua pulita e lasciarli per un paio di ore.
  2. Rimuovere i semi che galleggiano e selezionare solo quelli rimasti sul fondo: sono quelli che useremo.
  3. Scolare i semi e tamponarli con un tovagliolo di carta.
  4. Adesso bisogna togliere la pellicola naturale che avvolge i semi, così da favorire la germinazione che avverrà rimettendoli in un piccolo recipiente con un po’ d’acqua.
  5. Dopo aver atteso la germinazione dei semi, è ora di piantarli o in un vasetto di terra umida o in uno pieno di compost. Creiamo un buco profondo circa qualche centimetro e inserire un seme per ognuno. Coprire fino a riempire il buco fatto.
  6. Annaffiare delicatamente i semi appena seminati.
  7. Dopo una decina di giorni si vedranno spuntare le piantine. Una volta cresciute, esse devono essere disposte in modo da non intralciarsi tra loro. Dopo che hanno quindi raggiunto una certa grandezza vanno travasate in vasetti più grandi e a maggiore distanza tra loro.

Approfondimento

La scienza ci svela che la buccia di limone congelata può curare diabete e obesità

Consigliati per te