Fai attenzione a cosa succede se prendi due volte la pastiglia per la pressione

La prima cosa da fare in tal caso è quella di contattare il medico curante. Spesso capita alle persone anziane di prendere la pastiglia per la pressione ad una certa ora. E poi prenderla di nuovo dimenticandosi di averlo già fatto.

Pastiglia per la pressione, chiama sempre il medico curante se la prendi due volte

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Chiamando il dottore avremo la migliore risposta e la migliore soluzione. Perché una cosa è prendere due integratori di fila. Ed una cosa è quella di prendere due volte la pastiglia per la pressione.

Quindi, fai attenzione a cosa succede se prendi due volte la pastiglia per la pressione. Con il dottore che magari ci dirà di non andare subito a dormire. Oppure, se trattasi di persona anziana, si incaricherà un familiare di non lasciarla sola. Il dottore potrà anche rispondere semplicemente di saltare di prendere la pillola per la pressione il giorno dopo. E nulla più.

Rischio farmaci, dal sovradosaggio all’intossicazione

Fai attenzione a cosa succede se prendi due volte la pastiglia per la pressione. L’importante è non prendere al riguardo delle decisioni in autonomia. Quello da scongiurare è infatti il cosiddetto rischio da sovradosaggio. Questo rischio si trasforma in intossicazione non certo con due, ma con molte più pillole prese tutte in una volta. O comunque ad intervalli di tempo troppo ravvicinati.

Nel dettaglio, una pillola in più rispetto alla quantità indicata in genere non è un problema. In quanto gli effetti collaterali sono nulli. O comunque blandi e gestibili. Se invece c’è sovradosaggio ed intossicazione da farmaci ci sono rischi e sintomi diffusi.

Spesso all’apparato gastrointestinale. Ma in base al tipo di pastiglia può essere interessato pure l’apparato cardiaco. E nel caso pure il sistema nervoso e l’apparato respiratorio. I sintomi possono spaziare dallo stato confusionale al senso di soffocamento. Ma anche nausea, vomito e tachicardia.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te