Eliminiamo afidi e larve dalle piante senza l’aceto con questi rimedi, perfetti per difendere l’orto anche da altri parassiti

Gli afidi minacciano le nostre piante, mettendo in serio pericolo la loro salute e spesso ne causano anche la morte. Possono infestare quelle ornamentali che si trovano sia in giardino e terrazzo sia dentro casa. Possono essere di vario colore, verde, nero, giallo o grigio e alcuni addirittura posseggono le ali, che gli permettono di passare agilmente da una pianta all’altra.

Questi temibili parassiti si nutrono della linfa, che poi eliminano sotto forma di melata, una sostanza zuccherina appiccicosa che rimane sulla pianta, causa di ulteriori problemi. Inoltre, questa sostanza, attira anche altri tipi di insetti, che potrebbero intaccare il benessere della pianta.

Si riproducono velocemente, producendo poi svariate larve, che diventeranno adulte in brevissimo tempo. Il loro clima ideale è quello caldo e umido, in queste condizioni si moltiplicano con facilità e attaccano senza pietà le piante, mettendo a rischio anche il nostro orto.

Eliminiamo afidi e larve dalle piante senza l’aceto con questi rimedi, perfetti per difendere l’orto anche da altri parassiti

Per evitare che questi parassiti possano distruggere ogni cosa, sarebbe meglio evitare di creare umidità sotto le piante, effettuando delle regolari potature. Riduciamo fogliame e chiome troppo folte, per favorire una buona areazione e luce diretta.

Usiamo concimi ricchi d’azoto, perché potrebbe essere una mossa strategica, questa sostanza prepara la pianta ad eventuali attacchi.

In natura il suo nemico numero uno è la coccinella, ghiotta sia degli esemplari adulti ma anche delle larve, quindi non allontaniamole dalle piante.

Anche alcuni prodotti dell’orto sarebbero in grado di resistere all’attacco degli afidi, come l’indivia o lattuga iceberg. Mentre il rimedio che si utilizzava più spesso prevedeva l’uso dell’aceto. Ancora molti usano spruzzare direttamente sulla parte infestata un mix di aceto e acqua con proporzione 1 a 10. In aggiunta, potrebbe essere ancora più efficace inserire qualche goccia di sapone di Marsiglia.

Trucchetti efficaci

Esistono altri ingredienti che potrebbero aiutarci a combattere questi piccoli e minacciosi parassiti, per esempio il macerato di pepe nero. Lasciamo macerare in un litro d’acqua 50 gr di pepe nero e 5 spicchi d’aglio, per circa 12 ore. Dopo filtriamo il composto e usiamo il liquido per vaporizzarlo sulle piante infestate, sarà utile anche per scacciare altri tipi di insetti o animaletti. In alternativa al pepe, potremmo usare le foglie di pomodoro e la cannella, un mix che terrà lontano gli afidi e anche le formiche.

Eliminiamo afidi e larve dalle piante, poi, sfruttando il potere di altre specie. Realizziamo, ad esempio, un infuso con calendula e camomilla. Appena sarà freddo, travasiamo in uno spruzzino e vaporizziamo nei punti presi di mira. Utilizziamo 20 ml di alcol a 90 gradi da diluire in un litro d’acqua e spruzziamo sulla pianta, anche più volte a settimana.

L’olio di Neem, sempre diluito in abbondante acqua, è ideale anche per scacciare altri parassiti, mentre non infastidisce api e coccinelle.

Letture consigliate

Ecco come salvare una pianta di rose rampicanti o a cespuglio in vaso o giardino da pidocchi e foglie gialle per mantenerle sane

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te