Ecco quanto prende di NASPI un lavoratore con il nuovo servizio gratuito INPS

L’INPS continua a migliorare i servizi e lo fa a distanza di pochi giorni dall’introduzione del servizio in materia d’invalidità. Grazie al quale l’invalidità e la Legge 104 sono più vicine, consentendo ai cittadini di inoltrare tutta la documentazione sanitaria senza la visita diretta.

L’INPS, infatti, con un comunicato del 6 ottobre 2021, informa dell’importante novità messa a diposizione. In particolare, ecco quanto prende di NASPI un lavoratore con il nuovo servizio gratuito INPS. Più precisamente consente ai cittadini di conoscere l’importo NASPI loro riconosciuto e di sapere la data del pagamento.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO POTENZIALE FINO AL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Cos’è 

La NASPI è l’indennità mensile di disoccupazione a favore dei lavoratori che hanno perso l’occupazione, derivante da un contratto di lavoro subordinato. Possono richiederla i cittadini il cui rapporto di lavoro sia cessato involontariamente e che hanno almeno 13 settimane di contributi contro la disoccupazione. Questi contributi dovranno essere stati versati nei 4 anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione. A tal proposito si ritiene contribuzione utile anche quella dovuta, ma non versata e sono valide tutte le settimane retribuite purché rispettino i minimali settimanali.

Pertanto tutti coloro, cui è stata accolta la domanda di NASPI, potranno utilizzare una video guida personalizzata, dove si descrivono tutti i servizi loro dedicati. Per visualizzarla, bisognerà accedere, mediante SPID, CIE o CNS, sull’area riservata MyINPS. Attraverso questa video guida, l’utente troverà le risposte a tutti i suoi interrogativi. In particolare potrà sapere l’ammontare dell’importo mensile che gli spetta, quando riceverà l’accredito, quanto durerà il beneficio, cosa accadrà qualora trovi un nuovo lavoro.

Ecco quanto prende di NASPI un lavoratore con il nuovo servizio gratuito INPS

Inoltre gli utenti che avranno compilato i campi della domanda NASPI, relativi al lavoro autonomo svolto e al reddito previsto, la video guida sarà personalizzata. Ovvero, ci saranno messaggi aggiuntivi per ricordare di dover comunicare annualmente il reddito e di poter chiedere l’anticipazione NASPI.

La guida inoltre fornisce tutte le informazioni sulla compatibilità e cumulabilità del beneficio con le altre prestazioni di sostegno del reddito. Nella video guida, inoltre l’utente potrà utilizzare dei pulsanti d’accesso diretto ai servizi di consultazione, per sapere l’importo massimo della rata, per monitorare i pagamenti ma anche per gestire gli obblighi di comunicazione.

Il beneficiario potrà avere a disposizione la video guida per alcuni mesi nell’Area notifiche MyINPS. Inoltre potrà scaricarla attraverso il QR Code che ha trovato nella lettera di attribuzione del beneficio, pervenutagli nella Cassetta Postale online.

Con questo servizio, i beneficiari potranno chiarire ogni dubbio e non rischiare dimenticanze.

Consigliati per te