Ecco quando bisogna assolutamente indossare la cravatta

Lo stile non invecchia mai. Questo è ciò che dice un famoso adagio sull’eleganza maschile. Di certo però i codici di comportamento legati all’abbigliamento cambiano a velocità vertiginosa. Entrando anche in dibattiti di altra natura. Ad esempio, di recente il Primo Ministro spagnolo Pedro Sànchez aveva suggerito pubblicamente ai propri cittadini di evitare la cravatta quando non necessario. Il motivo era molto concreto. Le ondate di caldo anomalo e i forti rialzi del prezzo del gas per il condizionatore rendevano sconsigliabile portare le cravatte.

Indossarle aumentava il rischio di malori, la difficoltà a respirare e la percezione del caldo anomalo. Così allo stesso modo potrebbe capitare tutti a noi di chiedersi quando sia il caso di indossare questo capo. Infatti, oltre ad essere un orpello stilistico, è talvolta anche un segno sociale. Così ecco quando bisogna assolutamente indossare la cravatta.

Per funerali e matrimoni, ma non solo

In primo luogo, gli esperti ed appassionati ci ricordano che non dobbiamo mai indossarla quando non ci sentiamo a nostro agio. Se ci infastidisce, perché ad esempio limita il nostro respiro, siamo liberi di lasciarla da parte. Il codice delle cravatte comunque comprende alcune situazioni durante le quali è suggerita, oppure ben vista. Infatti, rappresenta il segno del rispetto che l’invitato prova per l’ospite o per il momento.

Per questo motivo nel corso dei funerali per gli uomini è senz’altro consuetudine indossare una cravatta nera o scura. Ovviamente lo stile della cravatta deve essere semplice e privo di disegni, come richiede l’occasione.

Possiamo utilizzare certamente una cravatta anche in un momento festivo o di celebrazione positiva. Ovviamente, i matrimoni ne sono un esempio. In questo caso utilizziamo un tessuto pregiato e se siamo persone espansive proviamo ad utilizzare un colore allegro per partecipare all’allegria del momento. Non esageriamo con l’esotismo, visto che non siamo noi le persone festeggiate. Nel corso di altre cerimonie, come i battesimi, potremo attenerci a qualche tonalità più classica.

Alcuni modelli, come la cravatta a tricot, sono invece totalmente indicati per avvenimenti mondani. Forniscono l’idea di uno stile casual e felice. In questi casi, dunque, poniamo la seriosità da parte. Di certo non si parla di obbligo o di occasione che la richiede.

Ecco quando bisogna assolutamente indossare la cravatta

La cravatta sarà molto apprezzata, ed addirittura doverosa, in momenti molto importanti della vita professionale. Quando andiamo dal notaio, dall’avvocato, a richiedere il mutuo oppure ad un colloquio di lavoro, con la nostra cravatta dimostreremo professionalità e serietà. Questo potrebbe addirittura trasformarsi in un concreto vantaggio.

Riserviamo anche all’arte e alla cultura la doverosa attenzione. Una serata al teatro, o all’opera, costituiscono un ottimo momento per l’impiego della cravatta.

Pochi poi sanno che la tipologia di cravatta da indossare è anche condizionata dalla forma del viso di chi la vuole indossare.

Lettura consigliata

Quasi nessuno lo sa, ma ecco qual è l’insospettabile origine di questo comunissimo ed elegante accessorio da uomo

Consigliati per te