Ecco quali sono i documenti necessari per godere delle detrazioni nella dichiarazione dei redditi con il modello 730 del 2022

La stagione della dichiarazione dei redditi è iniziata a partire dal 23 maggio, con la disponibilità del modello 730 precompilato. Grazie a quest’ultimo, si potrà beneficiare di una serie di detrazioni, recuperando una parte delle spese sostenute lo scorso anno. A tal proposito, però, occorre fornire la documentazione necessaria, corrispondente alle detrazioni di cui ci si vuole avvalere. È necessario, cioè, provare di aver sostenuto le spese per le quali sono previste dette detrazioni. Si tratta di documenti quali:

  • la ricevuta di pagamento, fatto con bancomat o con carta di credito;
  • la copia bonifico;
  • copia del bollettino postale o del Mav;
  • la copia dei pagamenti effettuati attraverso il canale PagoPa.

Se non disponiamo di questi documenti probanti, in alternativa, si può ricorrere anche ad un’annotazione in fattura, ricevuta fiscale o documento commerciale, da parte di chi abbia effettuato la vendita o la prestazione.

Come si deve aver fatto i pagamenti ai fini della detrazione

Chiariti quali siano i documenti da presentare ai fini del 730, passiamo a capire come devono essere avvenuti i relativi pagamenti. Ebbene, è necessario che le spese che si vogliono detrarre si siano effettuate con metodi tracciabili. Questo vale in linea di massima, ma vi sono delle eccezioni. Queste ricorrono per quei pagamenti che si possono effettuare in contanti, pur senza perdere la possibilità di ottenere la detrazione. Tali sono le spese sostenute per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici, nonché di prestazioni sanitarie. In relazione a queste ultime, si intendono solo quelle rese da strutture pubbliche, o private convenzionate.

In definitiva, quindi, ecco quali sono i documenti necessari: in taluni casi quelli fatti con mezzi tracciabili, in altri basta il semplice scontrino fiscale. Ma soffermiamoci sui tipi di detrazione di cui ci si può avvalere in sede di dichiarazione dei redditi 2022. In tal modo scopriremo anche, di volta in volta, quali siano i documenti occorrenti per il 730.

Ecco quali sono i documenti necessari per godere delle detrazioni nella dichiarazione dei redditi con il modello 730 del 2022

Ebbene, le spese per le quali spetta una detrazione IRPEF del 19% sono le seguenti:

  • spese sanitarie, per la parte che eccede la franchigia di 129 euro;
  • le spese mediche e sanitarie per persone con disabilità;
  • spese per l’assistenza personale di anziani o persone con disabilità;
  • le spese per l’acquisto di cani guida;
  • spese veterinarie;
  • le spese sostenute per studenti con DSA;
  • spese sostenute per l’affitto, anche degli studenti universitari fuori sede;
  • le spese per interessi passivi del mutuo, in caso di abitazione principale;
  • spese scolastiche e per la frequenza di università pubbliche o private;
  • le spese per l’asilo nido;
  • spese per le attività sportive dei figli;
  • le spese per l’abbonamento ai mezzi pubblici;
  • spese funebri;
  • le spese per intermediazioni immobiliari;
  • spese relative ai contributi versati per il riscatto degli anni di laurea dei familiari a carico;
  • premi per assicurazioni per rischio di non autosufficienza ed eventi calamitosi;
  • erogazioni liberali alle società ed associazioni sportive dilettantistiche;
  • contributi associativi alle società di mutuo soccorso.

Approfondimento

Ecco come fare il 730 gratuitamente utilizzando il modello precompilato, in base alle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te