Ecco il segreto delle nonne che salverà i vetri dalla fastidiosa condensa durante l’inverno

Con l’arrivo dei mesi freddi, la voglia di tenere la casa al caldo è sempre tanta. In alcune zone è anche necessario. Il tepore che i caloriferi e le stufe creano fanno subito gioire di essere rincasati, magari dopo una pioggia battente o un vento gelido. Le giornate ormai andranno a rabbuiarsi prima e le temperature scenderanno sempre più. Per cui occorre attrezzarsi con camini, stufe, termosifoni o pompe di calore. Questi rimedi, col formare calore a casa, inevitabilmente, creano anche l’insopportabile vapore che si deposita su vetri, porte e finestre.

Perché si forma?

La condensa è un fenomeno naturale, legato ai cambi di temperatura. Quando, infatti, le temperature si abbassano, l’aria crea vapore acqueo, che si trasforma in gocce d’acqua quando viene a contatto con oggetti freddi. La differenza di temperatura tra il caldo della casa e il freddo esterno, crea questo fenomeno naturale chiamato comunemente condensa.

Ecco il segreto delle nonne che salverà i vetri dalla fastidiosa condensa durante l’inverno

Per eliminare questo vapore acqueo dai vetri e dalle finestre possiamo mettere in pratica i vecchi consigli delle nonne. Vediamo alcuni rimedi semplici ed economici.

Aceto bianco. Procuriamoci una bottiglia da almeno 2 litri e versiamoci mezzo bicchiere d’aceto e un litro di acqua. Agitiamo leggermente e utilizziamo la soluzione ottenuta per pulire i vetri e le superfici che ci interessano. Risulta senz’altro più comodo utilizzare uno spruzzino e nebulizzare la soluzione direttamente sul vetro. Quindi, con un panno in microfibra puliamo, mentre con una pezza in cotone asciughiamo per bene. Questo trucchetto di acqua e aceto bianco può essere utilizzato anche sugli infissi.

Borotalco. È risaputa la proprietà assorbente del borotalco. Per eliminare la fastidiosa condensa e l’effetto appannato sui vetri, versiamo 2 cucchiai di borotalco in 700 ml di acqua. Mescoliamo per bene e versiamo il composto in una bottiglia o, meglio ancora, in uno spruzzino. Poi, con un panno in microfibra o in cotone puliamo i vetri e le finestre.

Sapone di Marsiglia. Il miglior risultato si può ottenere con il sapone liquido. Anche in questo caso, procuriamoci sempre uno spruzzino e versiamo 500 ml d’acqua e 2 cucchiai di sapone di Marsiglia. Se il vetro dovesse essere particolarmente sporco, possiamo aggiungere alla soluzione anche un cucchiaio di bicarbonato. Fatto questo, prendiamo un panno in microfibra o cotone e puliamo il vetro.

Il consiglio in più

Quando cuciniamo, sarebbe bene lasciare entrare uno spiraglio di aria dalla finestra. Così, allo stesso modo, quando facciamo la doccia calda apriamo subito dopo la finestra per permettere al vapore di dissolversi velocemente.

Ecco il segreto delle nonne che salverà i vetri dalla fastidiosa condensa durante l’inverno.

Se desideriamo una casa non solo calda, ma anche sempre profumata, possiamo applicare questo semplicissimo trucchetto che stupirà anche la suocera.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te