Ecco gli hashtag bannati da Instagram e che non si possono più utilizzare

Come sarà noto a tutti, con Instagram sono nati anche gli hashtag.

Gli hashtag non sono altro che parole chiave che, se scritte sotto a un post o una foto precedute dal simbolo del cancelletto, (#) entrano a far parte di sezioni apposite. Lo scopo è quello di rendere la ricerca per parole chiave più semplice e avere a disposizione immagini e video che appartengono tutti a una categoria, con lo stesso tema.

Ma è anche un altro lo scopo, ossia rendere virali i post in cui vengono utilizzati. L’uso dei tag si è ormai esteso anche ai blog e a tutti i social network con lo stesso principio. Nel caso di Instagram, però, ci sono alcune parole che sono entrate nella “lista nera” del social e che se utilizzate, rischiano di farci bannare. Scopriamo quali.

Ecco gli hashtag bannati da Instagram e che non si possono più utilizzare

Partiamo con il dire che il meccanismo di ban (che deriva dal verbo bannare), è utilizzato per garantire la sicurezza degli utenti iscritti al social. Bannare significa infatti escludere un utente dall’accesso al suo profilo in un social network, in una chat, in un forum. Questo succede se l’utente viola le linee guida o le regole della piattaforma.

Nel caso di Instagram, si può essere bannati per segnalazione da parte di altri utenti, per la pubblicazione di contenuti che non rientrano nelle linee guida della community, ma anche per i tag. Ci sono, come abbiamo detto, delle parole che non sono più utilizzabili e oggi ne vediamo alcune.

Quando il nostro profilo viene bannato, arriva subito la segnalazione di “shadowban” e veniamo limitati nelle azioni. Niente più like, commenti o pubblicazioni, a seconda del tempo in cui cadiamo nel ban.

Perché succede questo? Si è vittime di shadowban perché si incappa nel filtro anti-spam di Instagram, per bloccare la pubblicità illecita. Anche se spesso accade in modo involontario e magari non sapevamo neanche a cosa andavamo incontro.

Anche se questo meccanismo potrebbe sembrare ingiusto, ricordiamoci sempre che Instagram è gestito da un algoritmo, che, per quanto efficace, può comunque sbagliare.

Se vogliamo evitare di incorrere nello shadowban ecco cosa dobbiamo evitare

Di seguito, la lista degli hashtag che sono stati ufficialmente bannati dal sito e che, se utilizzati ripetutamente, potrebbero crearci problemi con le funzioni del nostro account:

#always, #alone, #bikinibody, #brain, #besties, #dm, #edm, #eggplant, #ig, #iphone, #italiano, #medicina, #master, #whatsapp, #skype, #single, #snapchat, #parties, #instasport

La lista dei tag bannati cambia spesso, quindi è bene controllare online se l’hashtag che vogliamo utilizzare non è tra quelli bannati, Per farlo basta una semplicissima ricerca su Google.

Dunque, ecco gli hashtag bannati da Instagram e che non si possono più utilizzare sotto i nostri post. Evitare di utilizzarli può farci evitare spiacevoli inconvenienti con i nostri profili.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te