Ecco cosa fare quando ansia, stress e agitazione potrebbero essere determinanti sulla prima misurazione della pressione che sarebbe sempre più alta della norma

L’esigenza di dover controllare la pressione sanguigna può coinvolgerci a seguito di vari motivi. Magari per ragioni di età o perché potremmo aver sofferto di determinate problematiche, il nostro medico di famiglia potrebbe averci suggerito di farlo. Certo non possiamo recarci sempre da lui, anche se ha gli strumenti adeguati, e forse neanche presso quelle farmacie che potrebbero offrire questo servizio, magari perché lontane da casa

Ci siamo quindi muniti di uno strumento apposito, acquistato in farmacia o al supermercato, per misurare la pressione a casa, lo sfigmomanometro, che noi chiamiamo in modo più semplice apparecchio per la pressione.

Ma quando la mattina, per la prima volta, ci approssimiamo a usare questo suddetto apparecchio, restiamo quasi sconvolti dai valori che vediamo segnalati. Ed ecco cosa fare quando ansia, stress, agitazione, potrebbero essere determinanti in tutto questo.

Il controllo della pressione

Misurare la pressione in modo regolare potrebbe essere importante per la salute, ad esempio in gravidanza oppure per la prevenzione dell’ipertensione. I valori di cui teniamo nota potrebbero inoltre essere molto utili da far vedere al nostro medico. Ma, certamente, sarebbe bene presentare al curante delle misurazioni accurate.

Ecco cosa fare quando ansia, stress e agitazione potrebbero essere determinanti sulla prima misurazione della pressione che sarebbe sempre più alta della norma

Come sostenuto dalla Fondazione Veronesi, esisterebbero 4 regole fondamentali e utili alla misurazione della pressione in casa da soli. Tra queste, la prima puntualizza sul dovere di misurare la pressione almeno 3 volte e ogni volta a distanza di 2 minuti. La misurazione andrebbe fatta inoltre quando si è rilassati. Ed ecco perché uno stato di agitazione o ansioso potrebbe essere determinante sul primo valore rilevato dallo sfigmomanometro, questo più alto della norma. Ed ecco anche perché il consiglio sarebbe quello di prendere i valori almeno 3 volte.

Quando sappiamo di dover misurare da noi la pressione, non dovremmo dunque farci prendere dal panico ma dovremmo sederci per alcuni minuti e rilassarci prima di iniziare. Essendo ora a conoscenza del fatto che il primo valore troppo alto non è determinante, dovremmo sentirci meglio e meno stressati. Per cui non dovremo mai dimenticare di stare tranquilli ed effettuare 3 misurazioni, portando i risultati al nostro medico per un controllo accurato.

Approfondimento

Questo pesce di stagione potrebbe essere uno dei migliori e più indicati per la dieta e contrasterebbe anche la pressione alta

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te