Ecco come potare le piante di peperoncino in autunno per salvarle dal gelo invernale

L’arrivo dei primi freddi metterà a dura prova le nostre piante di peperoncino. Si tratta di piante che, arrivando da zone calde, non resisteranno a climi eccessivamente rigidi.

Tuttavia, pochi lo sanno ma si tratta di piante perenni che potrebbero sopravvivere anche per molti anni. Infatti per proteggere le piante di peperoncino in inverno basta un geniale stratagemma.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Sarà sufficiente mandare in una sorta di “letargo” le nostre piante di peperoncino inducendone la dormienza.

Tuttavia, nonostante sia un’operazione abbastanza semplice, non sarà sufficiente spostare le piante in un luogo riparato.

Sarà necessario seguire delle regole ben precise, dalla diminuzione dell’irrigazione sino alla potatura di radici e chioma.

Ecco come potare le piante di peperoncino in autunno per salvarle dal gelo invernale

Il giorno prima dell’operazione è importante annaffiare le piante per una maggiore idratazione dei tessuti.

Procedere con la potatura significherà tagliare sia la chioma che l’apparato radicale. Potrebbe sembrare una potatura eccessivamente drastica ma, come si vedrà, non sarà così.

Infatti, questi tagli netti stimoleranno una nuova e più ricca produzione di vegetazione e frutti durante la primavera.

Nel caso di pianta coltivata in piena terra sarà necessario estrarla e accorciare di 1/4 le radici. Tra tutte le radici sarà importante cercare di non toccare quelle più sottili di colore bianco.

In seguito andrà spostata in un vaso di dimensioni generose, mai sotto i 6 litri di capacità, con terra e compost. Oltre alle radici sarà necessario procedere anche sulla chioma. Infatti, così facendo tutte le forze saranno concentrate sull’apparato radicale. Inoltre, si allontanerà il rischio di malattie fungine e l’attacco di insetti che si potrebbero accanire sulle foglie.

Si consiglia di accorciare tutti i rami di circa cinque o sei centimetri in corrispondenza di un nodo o di una gemma.

Se la pianta dovesse avere un solo ramo principale bisognerà accorciarlo a una ventina di centimetri da terra.

Inoltre procedere anche alla potatura di circa cinque centimetri dei rami più piccoli. Molti rametti tra quelli da potare sono quelli che si sviluppano alla base della pianta. Ecco, quindi, come potare le piante di peperoncino in autunno per salvarle dal gelo invernale.

Dopo

Al termine della potatura sarà importante sistemare la pianta in una serra. L’irrigazione dovrà avvenire una volta al mese, sarà sufficiente non far mai seccare il terreno.

Inoltre, in caso di inverni molto rigidi sarà necessario sistemare le piante di peperoncino ad almeno mezzo metro da terra.
Questa accortezza proteggerà l’apparato radicale in caso di gelo. Con queste piccole attenzioni la nostra pianta di peperoncino sarà pronta a produrre frutti già i primi giorni di primavera. Molto prima rispetto alle piante appena seminate.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te