Ecco come avere in modo semplice e tutti i mesi il cedolino della pensione INPS anche senza SPID

pensione

Non sempre il pensionato è capace di utilizzare le nuove tecnologie e non tutti i pensionati, quindi, hanno lo SPID. Ma da quando è stato abolito il PIN INPS per chi percepisce pensione è diventato molto difficile entrare in possesso del proprio cedolino pensione. Che è molto importante per consultare tutte le voci che compongono l’assegno pensionistico. Ed è fondamentale soprattutto in questi mesi che l’assegno in questione è interessato da novità in continua evoluzione. Ecco come avere in modo semplice il proprio cedolino della pensione anche se non si ha lo SPID.

A che serve il cedolino pensione?

Negli ultimi mesi l’importo della pensione è continuamente mutato. A ottobre con la rivalutazione anticipata, a novembre con il bonus 150 euro per i pensionati. E con la perequazione dello 0,2% per adeguare la rivalutazione di gennaio 2022.

I pensionati con il cedolino, quindi, possono controllare voce per voce da cosa è composta la somma che ricevono. Ed è fondamentale per sapere se i loro diritti sono rispettati. L’assegno al nucleo familiare risulta pagato? Si sta ancora pagando la quota sindacale? Spetta la tredicesima o la quattordicesima? Sono tutte domande a cui il cedolino da una risposta.

La novità dell’INPS

Con al circolare 127 del 12 agosto 2021 l’INPS ha annunciato una novità molto importante che, molto probabilmente, non è stata abbastanza pubblicizzata. Il cedolino può essere scaricato anche da un familiare o da un amico fidato con il suo SPID. Senza che il pensionato ne possieda uno proprio.

Per poterlo fare, ovviamente, deve essere delegato dal pensionato ad accedere ai servizi INPS e a consultare il cedolino stesso. E le istruzioni per procedere alla delega sono fornite nella circolare appena citata.

Ecco come avere in modo semplice il cedolino della pensione grazie a una delega

La delega deve essere sottoscritta dal pensionato stesso ma di persona, presso uno degli sportelli delle sedi INPS. Al modello che gli sarà chiesto di compilare, inoltre, dovrà allegare una copia del documento di identità della persona che decide di delegare. A questo punto l’INPS registrerà nei propri data base la delega e abiliterà il delegato ad accedere al profilo INPS del pensionato.

In questo modo il familiare o l’amico fidato a cui si è data delega di farlo, tutti i mesi potrà scaricare e stampare il cedolino della pensione. Che poi potrà essere consultato dal pensionato in versione cartacea e in tutta tranquillità. Un modo semplice e chiaro, quindi, per avere sempre la propria pensione sotto controllo e senza la preoccupazione di dotarsi dello SPID.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te