Ecco che cosa serve per pulire orecchini e gioielli d’argento annerito o d’oro

orecchini

Gli orecchini che utilizziamo normalmente sono fatti in 3 modi diversi. Alcuni, quelli più preziosi, sono costituiti d’oro, bianco, giallo o rosa, e sono anche i più costosi.

Ci sono, poi, gli orecchini d’argento, anche questi molto costosi ed eleganti. Esistono 5 tipologie d’argento, che variano a seconda del grado di purezza.

Infine, ci sono gli orecchini e, in generale, i gioielli di bigiotteria, ovvero quelli prodotti con materiali non preziosi. Proprio per tale ragione, questi sono anche i gioielli meno costosi.

Con il passare del tempo, e in base all’utilizzo che ne facciamo, i nostri orecchini potrebbero rovinarsi.

In determinate condizioni, infatti, l’argento potrebbe iniziare a scurirsi, finendo inevitabilmente per rovinarsi.

In realtà esisterebbero dei trucchetti per evitare che i nostri gioielli in argento si macchino, e sarebbe molto utile conoscerli. Approfondiamoli insieme, e capiamo cosa dovremmo usare per lucidare perfettamente i nostri gioielli, e mantenerli belli nel tempo.

Ecco che cosa serve per pulire orecchini e gioielli rovinati da macchie scure

Esistono diversi motivi per cui i nostri gioielli d’argento potrebbero scurirsi. Stiamo parlando, ad esempio, dell’uso quotidiano che ne facciamo, e che potrebbe inevitabilmente rovinare i nostri monili.

Inoltre, anche il contatto con alcuni prodotti, in particolare profumi e cosmetici, potrebbero causare le tipiche macchie scure che tutti conosciamo. Infine, anche il pH della nostra pelle, se acido, potrebbe cambiare il colore dei nostri gioielli.

Come utilizzare il dentifricio

Detto questo, uno dei prodotti che potrebbe aiutarci realmente nella pulizia di questi materiali è il dentifricio. Questa pasta sarebbe davvero potente sulle macchie, e ci aiuterebbe a restituire una pulizia profonda ai nostri monili.

Dovremo solamente sfregare con delicatezza il prodotto sulla superficie da pulire, usando un panno o uno spazzolino con setole morbide. Lavorando con pazienza, noteremo che lo sporco gradualmente sparirà, permettendo nuovamente al nostro gioiello di splendere.

Questo metodo sarebbe perfetto anche per pulire i gioielli in oro. Per pulire questi monili, infatti, basterà sciogliere un po’ di dentifricio in acqua, e creare una pasta morbida da massaggiare sulle superfici.

Rimarremo stupidi dell’efficacia del dentifricio, il quale tornerebbe utile per effettuare anche altre faccende domestiche.

Anche il detersivo dei piatti sarebbe ottimo per pulire

Per pulire l’oro giallo, invece, dovremmo diluire un po’ di detersivo per piatti in una scodella con acqua tiepida, meglio se frizzante. Dovremo lasciare il gioiello a bagno per circa un quarto d’ora, e poi potremo strofinare delicatamente con un panno morbido.

Quando risciacqueremo il tutto, noteremo una pulizia davvero perfetta sul nostro gioiello.

Per i gioielli in argento, invece, prepareremo la stessa soluzione con acqua calda e detersivo, in cui immergeremo un panno morbido. Dopo averlo strizzato, dovremo sfregare quest’ultimo sul gioiello, e lo lucideremo perfettamente. Ecco che cosa serve per pulire i nostri amati monili, e riaverli belli e brillanti come un tempo.

Ricordiamo, inoltre, che il detersivo per i piatti sarebbe un’ottima soluzione anche per far brillare i vetri delle finestre.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te