Ecco 7 meravigliose terme nel Nord Italia dove spendere il Bonus fino a 200 euro e rigenerarsi 

Esattamente tra 4 giorni sarà possibile prenotare il Bonus terme, il voucher atteso da milioni di italiani per godere di qualche trattamento termale. Il buono, in sintesi, consente di usufruire di uno sconto pari al 100% sul prezzo dei trattamenti termali scelti, con tetto a 200 euro.

In particolare va sottolineato che la misura non prevede soglie ISEE, quindi è aperta a tutti i cittadini residenti e maggiorenni. Ad ogni modo, ecco la guida per ricevere a novembre i soldi a fondo perduto di questi Bonus anche senza ISEE.  

Tuttavia, una domanda aleggia nella mente di molti italiani: ma quale località scegliere? Dove andare? Premesso che c’è abbondanza di scelta, ecco 7 meravigliose terme nel Nord Italia dove spendere il Bonus fino a 200 euro e rigenerarsi.

Uno sguardo alle località termali in Lombardia

Se la nostra meta vuol essere la Lombardia (si pensi alla bellezza di questo Parco), la scelta potrebbe ricadere sulle Terme di Sirmione o le Terme Bagni Vecchi di Bormio.

Le acque termali di Sirmione (Brescia) sono note da secoli, anche se solo a partire dai primi del Novecento si sono imposte all’attenzione di tanti frequentatori. Sono tra le località più attrezzate, (in termini di soluzioni), rinomate, lussuose che vi siano in Italia. Infine, va ricordato lo splendido paesaggio del lago di Garda, quindi perfette anche in termini di posti da visitare nei dintorni.

Spostandoci in alta Valtellina, invece, ecco le Terme Bagni Vecchi di Bormio (Sondrio), famose per la loro storia. Lo dice lo stesso nome “Vecchi”, giacché rappresentano gli antichi bagni dei Romani. L’offerta delle strutture ricettive è eccellente e il posto è incastonato in una location suggestiva e mozzafiato.

Diamo uno sguardo in Trentino Alto Adige

Nella limitrofa Regione trentina citiamo in particolare due località. Anzitutto le Terme di Merano (prov. Bolzano), nel parco verde situato alla riva del fiume Passirio e a due passi dal centro storico di Merano. Anche in questo caso i visitatori hanno a propria disposizione un ricco ventaglio di terapie e trattamenti termali.

Sorgono in provincia di Trento, invece, le Terme di Dolomia, immerse nello straordinario paesaggio delle Dolomiti, patrimonio UNESCO dell’Umanità. Le acque delle terme sgorgano a 1.320 metri d’altitudine e sorgono a due passi da alcuni grossi complessi sciistici.

Le terme in Valle d’Aosta

Altra Regione ricca di interessanti centri termali è la Valle d’Aosta, dove citiamo, a nome di tutte, le Terme di Pré Saint Didier. Sorgono alle pendici del Monte Bianco e beneficiano delle calde acque (a 36 gradi) che provengono dal ventre del massiccio roccioso.

Superfluo ricordare che tutta la Regione, incluse queste terme, si trovano in uno degli angoli più belli e suggestivi d’Italia.

Ecco 7 meravigliose terme nel Nord Italia dove spendere il Bonus fino a 200 euro e rigenerarsi

Infine diamo uno sguardo all’offerta in Veneto, terra ricca di terme e centri benessere tra i più attrezzati, rinomati e gettonati d’Italia.

Ad esempio le Terme di Abano, a due passi da Padova e nel cuore dei Colli Euganei, offrono fanghi, spa, massaggi, cure e trattamenti di ogni tipo. Perfette, quindi, per chi cerca intende rilassarsi e rigenerarsi.

Parimenti belle e prestigiose sono le Terme di Recoaro, in provincia di Vicenza. Si tratta di un complesso termale all’interno di edifici di rilevante interesse storico e artistico, peraltro immerso in uno spettacolare parco secolare. Le Terme di Recoaro si distinguono per le loro acque depurative, efficaci nella cura delle patologie dell’apparato digerente e respiratorio.

Approfondimento

Questi 3 luoghi da cartolina sono la meta ideale per una toccata e fuga dalle grandi città.

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te