È veramente incredibile come non tutti sappiano pronunciare correttamente queste due parole italiane molto comuni

La lingua italiana è conosciuta in tutto il Mondo per una caratteristica. È una lingua che si legge esattamente come si scrive. Molti stranieri, che vengono in Italia, non trovano difficile leggere la nostra lingua proprio per questa sua tipica caratteristica. Tuttavia, anche questa regola ha qualche eccezione. Ecco perché è veramente incredibile come non tutti sappiano pronunciare correttamente queste due parole italiane molto comuni.

La bellezza della lingua italiana

Se c’è qualcosa che differenzia la lingua italiana dalle altre è probabilmente la sua musicalità. Quando uno straniero viene in Italia è colpito dalla nostra lingua, che arriva subito alle orecchie. Per la stessa ragione quando ci si reca all’estero, forse i suoni delle lingue a noi straniere ci sembrano più duri.

In effetti un aspetto della lingua italiana è proprio quello di dare tanta forza alle vocali a, e, i, o, u. Una delle parole più caratteristiche della nostra lingua è “aiuola”, che se declinata al plurale “aiuole” contiene tutte e cinque le vocali. Una parola che quando si pronuncia sembra quasi una piccola melodia. Cosa che colpisce molto chi non è abituato ad ascoltare questa successione di vocali.

Un’altra caratteristica tipica della lingua italiana sono gli accenti all’interno della parola. Gli accenti principali o tonici, in italiano, sono molto variabili. Capita così che parlando si crea una varietà sempre nuova. Se le vocali danno musicalità, i vari accenti creano un certo ritmo. Se si immagina la lingua giapponese, in cui le parole non hanno accento e si pronunciano tutte allo stesso modo, si può ben capire la differenza.

La musicalità

Un’altra caratteristica quasi unica della nostra lingua è la presenza nelle parole delle “doppie”. Si tratta di due consonanti che si pronunciano più marcatamente. Se ci facciamo caso, per pronunciare una doppia dobbiamo creare una piccola pausa sulla vocale che precede. Questa piccolissima pausa ci permette di prendere il fiato giusto per pronunciare le doppie con una certa forza.

Ora fra l’accentuazione delle vocali, gli accenti tonici che variano di continuo e le pause per raddoppiare le consonanti, tutto questo crea la famosa musicalità italiana.

È veramente incredibile come non tutti sappiano pronunciare correttamente queste due parole italiane molto comuni

Tuttavia anche la lingua italiana prevede qualche piccola eccezione. Esistono due parole che, pur essendo scritte in un modo, si leggono diversamente. Queste sono “cielo” e “scienza”. Soprattutto in alcune zone d’Italia, quando si pronunciano queste parole, si marca molto la lettera “i”. Tuttavia, la vera pronuncia di queste due parole non la prevede. Bisognerebbe invece pronunciare come se la “i” non ci fosse e aprendo leggermente la lettera “e”. Nell’italiano corretto la pronuncia sarebbe perciò “scènza” e “cèlo”, anche se si scrivono scienza e cielo. Usi di una lingua che evolve sempre col tempo.

Per un approfondimento sull’argomento ecco un utile articolo dell’Enciclopedia Treccani.

Consigliati per te