blank

È possibile pignorare contemporaneamente il conto corrente e lo stipendio?

È possibile pignorare contemporaneamente il conto corrente e lo stipendio? Oggi, i professionisti di ProiezionidiBorsa vogliono rispondere al lettore che ha scritto in Redazione chiedendo se è possibile pignorare contemporaneamente il conto corrente e lo stipendio.

Se è, pertanto, legittimo il pignoramento presso più terzi.

Prova il Trading iBroker in TradingView con una Demo Gratuita e dati in tempo reale.
Attivabile subito.

PROVALA ORA!

Il pignoramento presso terzi

L’espropriazione presso terzi ha ad oggetto i crediti del debitore verso i terzi ed è regolata dagli artt. 483 e seguenti del codice di procedura civile.

Si ricorre alle forme dell’espropriazione presso terzi quando il creditore intende pignorare:

a) i crediti che il debitore vanta nei confronti dei terzi;

b) o le cose di proprietà del debitore che sono in possesso dei terzi.

Per cui questa forma di pignoramento, coinvolge oltre ai soggetti tipici, che sono il creditore procedente ed il debitore, anche un terzo estraneo il cd. terzo pignorato.

Infatti, il terzo pignorato, sebbene estraneo all’esecuzione, vi è coinvolto per rendere possibile l’aggressione in forma esecutiva di cose che sono in suo possesso. Oppure di crediti che il debitore vanta nei suoi confronti.

La peculiarità di questo pignoramento risiede nell’intimazione rivolta al terzo di non disporre delle somme e delle cose dovute al debitore senza ordine del giudice.

È possibile pignorare contemporaneamente il conto corrente e lo stipendio?

La legge non vieta il pignoramento verso più terzi.

Il creditore può, infatti,  pignorare contemporaneamente il conto corrente e lo stipendio purchè le somme da pignorare non superino il debito contratto.

Tuttavia, il debitore che si vede pignorare contemporaneamente il conto corrente e lo stipendio può chiedere al giudice dell’esecuzione che:

a) dichiari inefficace il pignoramento del conto corrente oppure quello dello stipendio;

b) riduca ciascun pignoramento nell’ipotesi in cui il valore delle somme pignorate sia maggiore del credito.

Le visure a cosa servono

Il creditore che vuole conoscere l’istituto di credito presso il quale il debitore riceve lo stipendio, o comunque il conto corrente a questo intestato, deve richiedere delle visure.

Per rintracciare il nome del datore di lavoro del debitore deve richiedere la visura rintraccio posto di lavoro online su Visure Italia.

Per rintracciare, invece, l’Istituto bancario nel quale il soggetto debitore risulta censito deve richiedere il censimento bancario persona.

Approfondimento

L’unico caso in cui la pensione di reversibilità non può essere pignorata

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.