Draghi vara un pacchetto di misure immediate a vantaggio delle famiglie

Il Consiglio dei ministri di oggi si è riunito oggi con l’assenza degli esponenti della Lega. È stata approvata la Nota di aggiornamento che integra il Documento di Economia e Finanza (Def). Esso riporta la situazione attuale dell’Italia e contiene i provvedimenti che il governo prenderà nel prossimo anno. Verrà presentato a breve a Bruxelles e sarà nostro biglietto da visita mondiale. Contiene novità molto importanti per il rilancio di imprese, mestieri e professioni. Ma anche per le famiglie ci sono molti spunti importanti da cogliere. Si possono leggere sia nella Nota di accompagnamento al cosiddetto “Def” che nei 20 decreti collegati alla legge di bilancio. Eccoli evidenziati dalla redazione Attualità di ProiezionidiBorsa.

Si torna ai ritmi pre Covid

Il governo Draghi vara un pacchetto di misure immediate a vantaggio delle famiglie. Il ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco ha espresso soddisfazione e la “concreta possibilità di recuperare  normali livelli di apertura nelle attività sociali, culturali e sportive”. La riapertura di  piscine, palestre e altri luoghi dedicati ad attività aggregative, è una necessità. Non solo dal punto di vista del benessere e della necessaria prevenzione in tema di salute. Ma anche per “permettere il raggiungimento di  livelli di PIL trimestrali precisi entro la metà del prossimo anno”.

Le famiglie vogliono investire sulla casa

La proroga del Superbonus 110% fino al 2023 e il rinnovo della cassa integrazione d’emergenza, sono una boccata d’aria. Consentiranno alle famiglie di far fronte a primarie esigenze abitative ed occupazionali. A tale proposito è importante tenere d’occhio la situazione dei tassi d’interesse internazionali. Molti scenaristi prevedono un possibile rialzo del costo del denaro. Dunque per mutui e ristrutturazioni green anche di appartamenti in affitto, sarebbe meglio anticipare. Per le richieste di finanziamento, non è consigliabile aspettare la prossima estate.

Misure a vantaggio di giovani e anziani

Per i giovani prende il volo un decreto legge importante, dedicato alle cosiddette “lauree abilitanti”. Ma sono al varo nuove misure per favorire l’autonomia e e l’emancipazione dei giovani dai genitori. In questo senso sono interessanti gli incentivi finanziari a sostegno della creazione di aziende agricole o start up. In particolare nel Mezzogiorno e da parte di soggetti con età inferiore ai 35 anni. Altri interventi saranno varati invece a favore degli anziani non autosufficienti. Nel testo governativo trova spazio anche la proroga dei termini delle domande per l’assegno unico. Potremo presentarle con calma, fino al 31 ottobre prossimo. Presto però, l’assegno unico universale per i figli, sarà messo a regime.

Draghi vara un pacchetto di misure immediate a vantaggio delle famiglie

Il governo vuole orientare le risorse a vantaggio dei soggetti deboli. Per esempio quelle dei Fondi di Solidarietà comunale. Anche se si era già fatto molto già nella legge di bilancio 2021. Chi è in difficoltà, può rivolgersi ai servizi sociali del proprio Comune. Per conoscere le detrazioni riconosciute dallo Stato alle famiglie. Il governo Draghi vuole raggiungere il livello di un assistente sociale ogni 6.500 abitanti. Che è quello minimo per poter intervenire nei casi di degrado. Il ministro per le disabilità Erika Stefani ha insistito per il potenziamento del trasporto degli studenti disabili delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria. A proposito di asili nido, servono investimenti mirati: ma anche 4 anni per trovare posto al 33% dei bambini nella fascia 3-36 mesi in strutture vicine alle famiglie.

Consigliati per te