Dove investire i risparmi in modo sicuro

Come far fruttare i soldi in sicurezza è la domanda che si fanno tutti coloro che risparmiano parcheggiandoli sul proprio conto corrente. Un’altra domanda è se conviene mettere i soldi in banca o alle Poste. Di anno in anno, i saldi sugli strumenti di liquidità degli italiani continuano ad aumentare.

Questo probabilmente può significare essenzialmente due cose:

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

si reputa che non ci siano alternative valide;

che non queste si considerino parimenti sicure.

Dove investire i risparmi in modo sicuro? Come metterli in sicurezza per usufruire di una rendita o entrata rispetto allo stipendio o alla pensione?

Eppure gli italiani hanno sempre investito nella casa, e molti hanno anche la seconda. L’aumento dell’inflazione ha portato a rendimenti più alti dei nostri titoli di Stato. Il BOT a 12 mesi sfiora lo 0,9% in emissione.

E oggi, i rendimenti dei titoli di Stato poliennali sul secondario e di nuova emissione offrono rendimenti davvero interessanti.

Se consideriamo i BTP, sul mercato secondario troviamo il 3,9% a 10 anni, e il 2,2% a 2 anni. Quelli di nuova emissione, invece, rendono fra il 2,5 e il 3,5% per scadenze comprese fra 5 e 15 anni. Molti invece stanno investendo sempre di più in polizze assicurative, che dopo un certo lasso temporale sono anche impignorabili e non soggette ad azioni di revocatoria, tranne alcuni casi previsti dalla legge. Inoltre, prevedono anche dei benefici fiscali.

Dove investire i risparmi in modo sicuro

Negli ultimi anni molti hanno cercato dei rendimenti extra nelle obbligazioni in valuta e soprattutto in lira turca e rand sudafricano. Solitamente queste obbligazioni vengono emesse da Enti di tripla A, ovvero il più alto grado di affidabilità secondo le agenzie di rating. I rendimenti sono in media intorno all’8%, in alcuni casi anche a doppia cifra.

C’è però un rischio elevato ed è quello dovuto all’oscillazione della valuta. Se prendiamo ad esempio la lira turca, si è deprezzata di oltre l’80% negli ultimi 2 anni.

Quindi, molta attenzione.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te