Dopo infruttuosi tentativi di inversione al rialzo le azioni OVS potrebbero essere sul punto di accelerare al ribasso

Dal minimo segnato nel corso della settimana del 16 marzo 2020 al massimo segnato in quella del 6 dicembre 2021 il titolo OVS si è apprezzato di oltre il 450%. Una corsa senza sosta che, però, sembra essersi fermata definitivamente.

Dai massimi, infatti, il titolo ha perso circa il 50%. Adesso dopo infruttuosi tentativi di inversione al rialzo le azioni OVS potrebbero essere sul punto di accelerare al ribasso. Questo comportamento abbastanza contraddittorio trova la sua manifestazione nel momento in cui si va a considerare la classifica settoriale dei migliori a un anno e da inizio anno.

Nel primo caso OVS copre uno degli ultimi posti in classifica con una performance negativa del 30%, dove l’ultimo posto è occupato dal titolo Aeffe con una perdita di oltre il 40%. Nel secondo, invece, si colloca al secondo posto dietro il titolo Cover 50.

Come si vede dal grafico la tendenza in corso è ribassista. Dopo la rottura del supporto in area 1,906 euro (I obiettivo di prezzo) le quotazioni sono rimaste bloccate dal supporto in area 1,5767 euro. Da circa due mesi, quindi, il titolo OVS è bloccato all’interno del trading range 1,5767 euro – 1,906 euro. Solo la rottura in chiusura di settimana di uno di questi due livelli potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Al ribasso l’obiettivo più probabile si potrebbe trovare in area 1,044 euro, mentre la massima estensione ribassista si potrebbe collocare in area 0,2 euro. Al rialzo, invece, il titolo potrebbe ritornare sopra area 3 euro andando ad aggiornare i massimi segnati a novembre 2021.

La valutazione di OVS

La valutazione basata sui multipli degli utili evidenza ancora una forte sottovalutazione di OVS rispetto alla media dei suoi competitors. Ad esempio, con un rapporto prezzo/utili di 9,11 per 2023 e di 7,59 per 2024, la società è tra le più economiche sul mercato. Questa forte sottovalutazione sarebbe confermata anche dal Price to Book ratio che esprime una sottovalutazione di almeno il 100% rispetto alla media del settore di riferimento.

Secondo quanto riportato sulle riviste specializzate, per gli analisti che coprono il titolo il consenso medio è accumulare con un prezzo obiettivo che esprime una sottovalutazione del 56% rispetto ai prezzi attuali.

Dopo infruttuosi tentativi di inversione al rialzo le azioni OVS potrebbero essere sul punto di accelerare al ribasso: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo OVS (MILOVS) ha chiuso la seduta del 23 maggio a quota 1,822 euro, in rialzo dello 0,89% rispetto alla seduta precedente.

Time frame settimanale

ovs

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te