Dividere il soggiorno dalla cucina con mobili, pareti divisorie e 5 idee

Considerando che il nostro territorio è decisamente variegato, sembra comunque trapelare ottimismo nel settore immobiliare. Lasciando per un momento da parte il discorso incentivi e contributi statali, si sarebbe nuovamente mosso il mercato della compravendita. Nonostante il rialzo dei tassi, con i mutui che si sono alzati dopo qualche anno di stop, gli italiani sarebbero tornati a comprare case. Soprattutto quelle della fascia media, più facilmente acquistabili anche dalle giovani coppie. Parliamo di appartamenti, generalmente con due o tre camere, o villette a schiera di dimensioni non esagerate. Ecco, allora che può diventare importante anche la fantasia del proprietario. Acquistando sia il nuovo, ma anche ristrutturando l’usato, le superfici potrebbero non essere così generose. Ecco, allora che ad esempio per dividere la cucina dal soggiorno, potrebbe volerci qualche idea.

Quanto sono belle le librerie divisorie

Fino a qualche anno fa, il sistema più semplice ed economico per creare un divisorio, era tirare su una parete divisoria leggera, non difficile da installare ed eventualmente abbastanza facile da smontare per i successivi lavori. Oggi, moltissime coppie italiane, complice anche l’innalzamento culturale, utilizzano le librerie come divisorio. Scheletri generalmente in legno, chiaro o scuro, che nella maggior parte dei casi, da terra arrivano a toccare il soffitto. Pareti generalmente aperte, con finestre che possono essere uguali o disomogenee. O, addirittura davvero fantasiose, con dei cerchi al centro, o degli specchi inseriti nella struttura, per dare davvero un tocco di originalità. Idee particolari e imperdibili per chi vuole intervenire anche senza 1 cantiere vero e proprio.

Dividere il soggiorno dalla cucina con mobili, pareti divisorie e 5 idee

Solitamente la libreria, utilizzata come parete divisoria, è impiegata negli spazi non giganteschi. Nelle case più moderne, ecco comparire invece dei mobili più bassi, aperti più che chiusi, in grado di creare la separazione, mantenendo però la continuità. Questo, significa creare uno stacco visivo, ma senza l’ostacolo fisico attorno al quale girare.

Idee belle ma anche originali

Nelle ristrutturazioni più recenti, attenzione anche all’idea originale di un mobile divisorio aperto, nel quale inserire un piccolo divano. Decisamente una chicca per tutti coloro che creano un vero e proprio nido accogliente. Tornando a uno spazio più generoso, anche in altezza, ecco la variante moderna del divisorio, misto libreria-credenza, addirittura con la scaletta laterale per accedere ai livelli più alti. Come dividere il soggiorno dalla cucina, utilizzando anche l’idea suggestiva del camino. Qui, usciamo decisamente dal compromesso low cost, per consegnare però alla nostra casa un divisorio di assoluta classe ed eleganza.

Lettura consigliata

Dalle grandi capitali europee ecco l’ultima idea per far sembrare la casa più grande risparmiando tempo e denaro e facendo 1 solo acquisto

Consigliati per te