Costi per creare un giardino pensile verticale per terrazze e balconi

Vivere in appartamento spesso ci costringe a delle rinunce. Avere una piccola oasi in cui rilassarsi è un sogno quando si vive in città. Il solo pensiero di costruirne una potrebbe abbatterci se ci appare come un’impresa costosa e faticosa. Invece potremmo scoprire diverse soluzioni semplici unendo la professionalità di tecnici esperti e la nostra passione per il fai da te con cui ottenere risultati insperati.

I giardini pensili sono spazi verdi che non vengono creati in un terreno coltivabile ma nelle parti solide dell’abitazione. Per esempio un tetto, un balcone o una terrazza. È desiderio soprattutto di chi vive in appartamento e non ha spazi verdi condominiali di cui godere. Si può definire come uno scorcio di paradiso cittadino, ma al di là della definizione poetica sono i vantaggi pratici a fare la differenza. Vediamone alcuni.

Costi per creare un giardino pensile verticale per terrazze e balconi

Creare un giardino pensile ci permette di procedere all’isolamento termico e acustico dello spazio che vogliamo modificare. Se viene costruito su un tetto o su un terrazzo, oltre a isolare gli spazi chiusi, li protegge da agenti atmosferici e maltempo. Le strutture diventerebbero più solide. Migliora anche l’aria che respiriamo in casa, perché molte piante sarebbero utili per ridurre l’impatto dello smog cittadino. L’abitazione o l’edificio, in generale, acquisterebbero valore.

La realizzazione non è facile. Il consiglio per risparmiare è quello di utilizzare tecnici affidabili per i lavori più importanti e occuparci dell’abbellimento sfruttando le nostre capacità manuali.

Possiamo scegliere il tipo di vegetazione da inserire, occuparci di piantare e coltivare fiori o prato, creare l’arredamento con materiali di riciclo o ecosostenibili. Bancali, bottiglie e tazze rotte sono utili per diversi lavori di giardinaggio. Se siamo pratici, potremmo creare spazi acquatici con pietre e rocce e materiali impermeabili.

Attenzioni importanti

È necessario che della parte in cui si progetta il giardino pensile e della messa in posa si occupino dei professionisti. L’abitazione deve essere protetta e non minacciata da infiltrazioni che potrebbero portare muffa e umidità. Assicuriamoci che la pavimentazione sia in grado di reggere il peso del terriccio e delle coltivazioni.

In commercio esistono materiali in pvc performanti e leggeri, guaine protettive di ultima generazione e impianti drenanti. Stiamo attenti che i calcoli per stabilire i pesi da reggere siano giusti e che le ditte prescelte utilizzino materiali di qualità.

I costi per creare un giardino pensile sono variabili. Progettazione, realizzazione e manutenzione potrebbero arrivare a costare indicativamente dai 600 euro ai 1.800 euro per metro quadro. Ma i prezzi potrebbero variare a seconda del posizionamento e della grandezza del giardino. Potrebbe sembrare una spesa importante, ma ciò che ne ricaveremo sarà un vero e proprio sogno.

Lettura consigliata

Giardini, balconi e terrazze schermati con le idee che riparano dai curiosi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te