Cosa significa acquistare un dispositivo ricondizionato e quali sono i vantaggi e gli svantaggi

Per soddisfare la domanda di nuovi smartphone sono necessarie grandi quantità di preziose materie prime ed energia.

Per estrarre le materie prime, persone in altre parti del Mondo rischiano la vita ogni giorno in condizioni disumane, compresi i bambini, visto che in questo campo si utilizza spesso il lavoro minorile.

Ancora, per rendere più sostenibile il consumo del proprio smartphone e risparmiare risorse, possiamo utilizzare dispositivi di seconda mano al momento dell’acquisto. Questo vale per laptop, stampanti, pc, smpartphone che vengono “rigenerati”.

Cosa significa acquistare un dispositivo ricondizionato e quali sono i vantaggi e gli svantaggi

Tradotto letteralmente, ricondizionato significa rinnovato, restaurato, rigenerato. Oggi i dispositivi ricondizionati sono sempre più utilizzati perché, con la metà del prezzo, si possono ottenere oggetti pari al nuovo.

Un dispositivo ricondizionato viene ripristinato alle impostazioni di fabbrica.

Vengono sostituiti i componenti vecchi o difettosi, vengono effettuati una serie di test e il dispositivo viene rinnovato anche esternamente.

In questo modo il dispositivo può essere rivenduto.

I prodotti spesso commercializzati come ricondizionati sono principalmente telefoni cellulari, tablet, fotocamere, laptop, stampanti e monitor.

Ci sono tantissimi negozi online e fisici che sono specializzati in questo ramo.

Dispositivi ricondizionati: vantaggi e svantaggi

Cosa significa acquistare un dispositivo ricondizionato e quali sono i vantaggi e gli svantaggi.

I dispositivi ricondizionati a volte costano fino al 40% o 50% in meno perché non sono dispositivi nuovi, ma beni di seconda mano.

Anche se non si acquista un prodotto nuovo, i dispositivi ricondizionati sono generalmente perfettamente funzionanti.

In questo modo risparmiamo risorse finanziarie e risparmieremo anche sulle emissioni di CO2. I prodotti ricondizionati producono fino al 98% in meno di anidride carbonica rispetto ai prodotti nuovi.

Rigenerando i prodotti, le aziende riducono gli sprechi evitabili. Se desideriamo acquistare un nuovo cellulare, possiamo anche permutare il nostro vecchio telefonino invece di gettarlo nei rifiuti elettronici.

Oppure possiamo inviare il nostro vecchio cellulare o rotto a una piattaforma di dispositivi ricondizionati; in questo modo, un’altra persona potrà continuare a utilizzare il nostro telefono.

I prodotti ricondizionati sono la soluzione più sostenibile. Consigliamo inoltre di trattare con cura smartphone, laptop e altri dispositivi e di utilizzarli il più a lungo possibile. Potremmo seguire alcuni consigli per risparmiare la batteria del nostro telefonino.

Esternamente, i dispositivi ricondizionati non sembrano necessariamente sempre nuovi. Potrebbero avere piccoli graffi o ammaccature, ma funzionare perfettamente.

Il più grosso svantaggio è la minore durata della garanzia. Un telefono nuovo, per legge, deve avere una durata della garanzia di almeno 2 anni. Nel caso invece di un cellulare che è stato ricondizionato, la garanzia dura per un periodo compreso tra i 6 e i 12 mesi.

Lettura consigliata

Salute mentale e social network, scopriamo come sono collegati e come possono renderci depressi o felici

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te