Cosa scrivere nella causale bonifico per restituzione soldi di un prestito?

In un momento di particolare necessità economica talvolta ci si rivolge ad un familiare per un prestito infruttifero. Si potrebbe trattare del genitore presta de denaro al figlio, oppure di un fratello, di uno zio o di una persona cara in generale. Quando arriva il momento di ordinare il bonifico per riconsegnare la quota, o parte di essa, al prestatore come si procede? In che maniera specificare la ragione di questo trasferimento di denaro? Nella presente guida vedremo alcuni esempi relativi a cosa scrivere nella causale bonifico per restituzione soldi di un prestito e come compilarla correttamente.

Cosa vuol dire prestito infruttifero e come si formalizza per non avere problemi con l’Agenzia delle Entrate?

Quando si offre un aiuto economico alla persona cara, spesso si opera quello che nel linguaggi tecnico si definisce “prestito infruttifero”. Che significa? Il prestito infruttifero, come indica il termine stesso, è quel prestito che non matura dei frutti, ossia dei guadagni. Immaginiamo il caso in cui si chieda un prestito ad una banca o ad un istituto di credito. Sappiamo tutti che oltre alla somma che si riceve in prestito, nel corso del tempo si pagano anche i cosiddetti interessi. Questi si potrebbe dire che equivalgono proprio ai frutti derivanti dall’aver concesso il prestito stesso.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Questo, nella più parte dei casi, non avviene quando il prestito avviene tra privati, come accade tra familiari e persone care. Tale dato non è assolutamente da trascurare se  non si vogliono ricevere controlli fiscali o sanzioni da parte dell’Agenzia delle Entrate. Quando  difatti si prestano dei soldi ad una persona cara, è sempre bene specificare che si tratta di una concessione infruttifera, che quindi non prevede ricavi.

Il rischio altrimenti è alle indagini del Fisco il prestito appaia come una soluzione per ottenere un guadagno per chi concede il denaro. Oppure, al contrario, si potrebbe confondere il trasferimento di denaro come una forma di guadagno in nero. Per ovviare a tutti questi effetti collaterali del prestito, è bene formalizzarlo in qualche modo tra le parti. Una soluzione piuttosto semplice ed efficace per una eventuale giustificazione del prestito al Fisco risiede nella scrittura privata. Abbiamo fornito una guida utile alla redazione della scrittura privata nell’articolo consultabile qui.

Cosa scrivere nella causale bonifico per restituzione soldi di un prestito

Una volta appurati alcuni necessari aspetti formali circa il prestito infruttifero tra privati, vediamo come funziona per la restituzione del denaro. Cosa scrivere nella causale bonifico per restituzione soldi di un prestito e come compilarla correttamente? Anche la restituzione del denaro deve rimarcare la sua natura infruttifera. Pertanto, una buona causale bonifico per restituzione soldi potrà essere: “Restituzione del prestito infruttifero ricevuto dal Sig. Tale in data x”.

Oppure, un’altra soluzione potrebbe essere la seguente: “Restituzione del prestito infruttifero ricevuto in data x per l’acquisto della casa (o dell’auto, o della cucina)”. In questa seconda causale, come è possibile notare, si specifica anche la ragione che ha dato vita al prestito. Questi sono alcuni modelli che si potrebbero prendere come esempio quando si compila un bonifico per restituzione soldi.

Approfondimento

Causale bonifico per regalo di soldi: cosa si scrive e come si compila

Consigliati per te