Cosa mangiano le tartarughe di terra e come aiutarle durante il letargo

Tra gli animali più semplici e curiosi da tenere in giardino ci sono sicuramente le tartarughe di terra. Le tartarughe di terra (più propriamente dette testuggini) sono rettili diffusi anche in natura, soprattutto nell’Europa meridionale.

Le specie che vivono qui hanno bisogno di cure particolari sopratutto in autunno, quando si preparano ad andare in letargo. Ma cosa mangiano le tartarughe di terra, e come aiutarle durante il letargo?

Cosa dare e non dare da mangiare alle tartarughe

La specie più comune di tartaruga di terra che si trova in Italia è la testuggine di Hermann (Testudo hermanni). A volte si trovano anche tartarughe provenienti da altri Paesi inizialmente importate come animali domestici e poi abbandonate. A questo proposito, vi ricordiamo di non liberare mai in natura animali domestici, soprattutto se esotici.

Le testuggini sono prevalentemente vegetariane. I loro cibi preferiti sono verdura e frutta.

Sono molto ghiotte di verdure a foglia verde, come lattuga, spinaci, coste, eccetera.

Non disdegnano tuttavia anche le verdure più sostanziose. Possiamo per esempio dare alle nostre tartarughe zucchine fresche, pomodori e melanzane. Si raccomanda ti tagliarle a piccoli pezzi perché le tartarughe non hanno i denti, e potrebbero faticare a mangiare verdure troppo grandi. Anche la frutta è una componente importante della loro dieta. Vi ringrazieranno se darete loro pesche, pere e fragole.

Evitare invece assolutamente i cibi processati, come pane, grissini o dolci. Non dare mai alle tartarughe alimenti che contengono latte. Le tartarughe infatti non digeriscono il lattosio e potrebbero seriamente ammalarsi.

Come aiutarle a prepararsi al letargo

Quando arriveranno i primi freddi, noterete che le tartarughe cominciano a mangiare di meno. Questo è il segnale che si stanno preparando al letargo.

Assicuriamoci che le tartarughe abbiano un riparo. Mettiamo a loro disposizione rametti, foglie secche e altro materiale in cui si possano scavare una tana per ripararsi.

Quando le tartarughe si saranno addormentate, trasferiamole in un luogo sicuro. Possiamo ad esempio posizionarle in una bacinella, e coprirle di foglie e rametti.

Mettiamo la bacinella in un luogo a temperatura bassa, ma costante, per esempio in cantina o in garage.

Ecco cosa mangiano le tartarughe di terra e come aiutarle durante il letargo.

BNP Turbo Unlimited
BNP Turbo Unlimited

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.