Cosa fa il Patronato e quali sono le differenze con il CAF

In Italia c’è un istituto che è riconosciuto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. E che offre assistenza ed anche tutela ai cittadini per quel che riguarda l’accesso a prestazioni previdenziali. E pure socio-assistenziali.

Si tratta, nello specifico, dell’ente di Patronato. Che sul territorio è a disposizione dei cittadini, ed in particolar modo dei pensionati e dei lavoratori. Rispetto al CAF, che si occupa prevalentemente di fornire servizi e assistenza di natura fiscale, il Patronato è invece prevalentemente incentrato, per quel che riguarda l’offerta di servizi, sulle pensioni. E sul riconoscimento di prestazioni a favore dei lavoratori e dei pensionati. Ma anche i disoccupati e le persone disabili.

Cosa fa il Patronato e quali sono le differenze con il CAF

Nel dettaglio, il Patronato, per esempio, permette ad un cittadino di ottenere tutta l’assistenza necessaria per presentare all’INPS la domanda per l’accesso alla pensione. Dalla pensione anticipata a quella di vecchiaia. Passando per le prestazioni di invalidità. E per questo si verifica nel dettaglio la posizione INPS a partire dal controllo di tutti i contributi previdenziali obbligatori. Quelli che sono stati versati negli anni durante il percorso lavorativo.

Così come il Patronato assiste i cittadini per accedere, tra l’altro, alla cassa integrazione e al riconoscimento delle indennità di malattia. E, inoltre, pure per i permessi di soggiorno, infortuni sul lavoro e riscatto dei contributi previdenziali.

Ecco cosa fa il Patronato. Per un’offerta di servizi che nella stragrande maggioranza dei casi è sempre gratuita. Possono essere comunque previsti dei servizi a pagamento, in particolare, quando questi, in genere, riguardano dei servizi specifici come per esempio il rilascio di certificazioni.

Quali sono i servizi per la gestione delle pratiche INPS

Attraverso i Patronati il cittadino può avere assistenza e accesso sulle pratiche INPS. Non solo per le domande di pensione. Ma anche per il CUD, per l’estratto contributivo e per l’accesso alle banche dati dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale.

Sebbene pure il Patronato sia abilitato al bisogno pure per fornire assistenza fiscale al cittadino, il CAF, invece, è specializzato proprio nelle questioni inerenti il pagamento. Ed il rimborso delle imposte. Dalle dichiarazioni dei redditi ai pagamenti con il modello unificato F24. Passando per le dichiarazioni di successione, il pagamento dell’IMU e la registrazione di contratti da trasmettere al Fisco come quelli di affitto. In più, pure il CAF, oltre ai servizi gratuiti, può proporre ai cittadini pure dei servizi specifici a titolo oneroso.

Lettura consigliata

Se il CAF o il Patronato commettono un errore in questi casi il cittadino può fare causa

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te