Concorsi pubblici per lavorare a Brescia, Bologna, Piacenza o Cremona e Novara

concorsi

I concorsi indetti dai Comuni e dagli altri Enti locali come ad esempio le Province sono molto ambiti da chi intende lavorare nel pubblico a due passi da casa.

Presentiamo adesso una carrellata di alcuni dei bandi attivi riguardanti i principali capoluoghi di Provincia, da Nord a Sud. I numeri delle Gazzette Ufficiali di riferimento sono l’83 e l’84 aventi data, rispettivamente, il 18 e il 21 di ottobre. Vediamo quali sono i profili ricercati e i termini di candidatura. Anticipiamo solo che sono disponibili nuovi concorsi pubblici per lavorare a Brescia, Bologna, Piacenza o Cremona e altre città del Nord.

I concorsi pubblici del Comune di Brescia,

Iniziando dal n. 83 della G.U. del 18 ottobre incontriamo anzitutto il bando del Comune di Brescia. L’Amministrazione locale ricerca 5 istruttori direttivi informatici, da assumere con contratto di formazione e lavoro. La categoria di inquadramento è la D, mentre le istanze vanno inviate tramite la piattaforma informatica presente sul portale dell’omonimo Comune. I termini di candidatura sono fissati per il 18 novembre 2022.

Passiamo adesso al numero successivo della Gazzetta Ufficiale, che riporta il testo ufficiale riguardante le nuove assunzioni presso la Corte dei Conti.

Qui incontriamo il bando, per esami, riguardante il Comune di Novara, in Piemonte. La selezione pubblica concerne la selezione di 11 posti di istruttori amministrativi. Il contratto proposto è a tempo pieno e indeterminato, mentre l’inquadramento giuridico-economico è di categoria C.

Per accedere alle selezioni occorre il diploma di maturità, mentre le domande vanno inviate per il 20 del nuovo mese.

Concorsi pubblici per lavorare a Brescia, Bologna, Piacenza o Cremona con diploma o laurea

Gli stessi limiti di candidatura li troviamo anche per il nuovo bando del Comune di Voghera. In questo caso l’Amministrazione locale è alla ricerca di 5 agenti di polizia locale (cat. C) a tempo indeterminato e pieno.

Invece il termini per l’inoltro delle istanze ai 3 bandi del Comune di Piacenza è per il 5 novembre. Una selezione riguarda il conferimento dell’incarico di dirigente del servizio affari istituzionali e politiche abitative. Un’altra quello di dirigente del servizio transizione digitale e la 3° l’incarico del dirigente del servizio manutenzione e viabilità. In tutti e tre i casi il rapporto di lavoro proposto è a tempo determinato.

Le assunzioni a tempo indeterminato presso ASL e altre istituzioni sanitarie

I due bandi (G.U. n. 84 del 21/10/2023) dell’ASST di Cremona riguardano la copertura di 20 dirigenti medici. Metà di essi sono nella disciplina di anestesia e rianimazione, l’altra metà in quella di medicina e chirurgia di accettazione e urgenza. I posti sono a tempo indeterminato e il termine di candidatura è per il 20 del mese prossimo.

Sono ben 15, infine, i bandi indetti dall’AUSL di Bologna, tutti con termine al 20 novembre. Una prima selezione, congiunta e a tempo indeterminato, riguarda la copertura di 2 dirigenti medici di medicina legale.

Seguono poi i bandi per le assunzioni a tempo determinato. Uno di essi riguarda la selezione di 2 collaboratori professionali di ricerca sanitaria di cat. D. A seguire si assumono complessivamente 40 ricercatori sanitari, tutti di categoria D, per vari progetti illustrati nel dettaglio nei rispettivi bandi.

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te