Con questi stratagemmi furbi da usare con l’asciugatrice non ci sarà più bisogno di stirare

Diciamolo, non c’è niente di più noioso di stirare! Quanto sarebbe più bello dedicare quel tempo alla lettura di un bel libro, ad una corsetta o ad una passeggiata? D’altra parte girare con gli indumenti stropicciati non è il massimo! È proprio una bella seccatura in particolare per chi utilizza un’asciugatrice. L’asciugatrice è infatti, un’invenzione fantastica se si ha una casa piccina e si vive in una località molto umida ma ha un difetto fastidioso: i capi escono dall’oblò davvero stropicciati. Alcuni modelli sono dotati della funzione antipiega, ma comporta un notevole dispendio energetico. Per risparmiare sui consumi andrebbe combinata con programmi brevi o eco e non sempre compie egregiamente il suo lavoro. Tutto sta nel conoscerne i segreti,  con questi stratagemmi furbi da usare con l’asciugatrice non ci sarà più bisogno di stirare:

Usare la centrifuga con moderazione

La centrifuga è indispensabile per ridurre i tempi di asciugatura ma è anche la causa principale della formazione delle pieghe su vestiti e biancheria. È pertanto consigliabile impostarla su di un valore di giri medio, tra gli 800 e i 1000 giri. In questo modo i tessuti non solo si rovineranno meno ma saranno anche meno sgualciti.

Prima di caricare l’asciugatrice separare i tessuti

Partendo dal presupposto che le fibre leggere asciugano prima di quelle pesanti, sarebbe opportuno separare i tessuti prima di porli in asciugatrice. Sicuramente toccherà perdere un po’ di tempo in più. Ma asciugare insieme solo capi che richiedono lo stesso tempo e la stessa temperatura  ridurrà il rischio di rovinare i tessuti e trovare fastidiose stropicciature.

Se proprio non si può evitare e si è costretti ad asciugare carichi misti, conviene togliere dall’asciugatrice  gli indumenti più leggeri, non appena asciutti.
In particolare le lenzuola e tutti i capi in cotone se prelevati dall’asciugatrice ancora leggermente umidi. Piegati e “allisciati” subito con le mani non richiederanno stiratura.

Attenzione al carico

Come per le lavatrici mai riempire troppo il cestello! Infatti caricandola eccessivamente si impedirà ai panni di asciugarsi a dovere, perché si creerà troppa umidità al suo interno.
Peraltro se il carico è eccessivo, i panni staranno stretti ed inevitabilmente finiranno per stropicciarsi. Quindi la prima dritta è caricare l’asciugatrice 1 kg in meno rispetto a quanto previsto dalle istruzioni.

Il trucchetto del ghiaccio

Un trucchetto furbo per evitare di stirare i panni e averli comunque senza grinze è la tecnica dei cubetti di ghiaccio. In cosa consiste? Basta inserire i capi nell’asciugatrice insieme a 3 cubetti di ghiaccio e azionare il ciclo di asciugatura per  circa 15 minuti. Sciogliendosi il ghiaccio genererà vapore, attenuando pieghe e sgualciture. Poi, tirare fuori i panni, e con scrollarli un po’, ed ecco qua! Perfetti senza stirarli!

Le Palline da asciugatrice

A quanto pare funzionano, in commercio ne esistono diversi tipi di lana o plastica, cui è possibile anche aggiungere gocce di olio essenziale per rendere i panni ancora più profumati. La loro funzione è rendere i tessuti più morbidi e distenderne le fibre. Chi le ha provate assicura  che lenzuola e biancheria non saranno più tremendamente aggrovigliati su loro stesse. Inoltre, aiutano riducono i tempi di asciugatura addirittura del 25%.

Con questi stratagemmi furbi da usare con l’asciugatrice non ci sarà più bisogno di stirare, più relax e meno stress domestico. Quindi perché non provarci? Magari approfittando del tempo libero guadagnato per coccolarsi un po’ o coltivare un hobby non male no?

Consigliati per te