Comprare gli pneumatici on line per risparmiare e le sigle per ordinarli giusti

pneumatici

Il meteo preannuncia che sta arrivando il freddo e dopo aver acquistato un bel piumino caldo, sarà la volta di pensare agli pneumatici.
Dal 15 novembre torneranno ad essere obbligatori gli pneumatici invernali o le gomme 4 stagioni o le catene a bordo. Chi trasgredirà l’obbligo di legge, potrebbe esser sanzionato con multe salate fino a 335 euro ed il fermo del veicolo. Se non avessimo già le gomme di ricambio da portare al gommista, ecco come acquistarle risparmiando qualche decina di euro.

Comprare gli pneumatici on line per risparmiare qualche decina di euro

Per prima cosa occorre dire che, come accennato poco sopra, le multe previste dal Codice della Strada variano a seconda delle strade che si stanno percorrendo quando viene rilevata l’infrazione. Se si sta circolando in un centro abitato la sanzione varia da 41 euro fino a 168 euro (art. 14 del Codice della strada).

Se stiamo circolando fuori dai centri abitati invece, su autostrada o strada extraurbana principale o assimilate, la multa varia da 84 euro fino a 335 euro. Inoltre il veicolo può esser posto sotto fermo sino a che venga messo a norma. È  quindi, decisamente opportuno montare pneumatici adeguati per la propria incolumità e soprattutto per quella altrui.
Se non siamo già dotati di gomme 4 stagioni o di pneumatici invernali potremmo trovare ottime occasioni acquistando on line.

Come leggere le sigle degli pneumatici e quali dati servono per acquistarli on line

Per comprare gli pneumatici on line per risparmiare e che siano giusti, occorre prima disporre dei dati che identificano le misure e il tipo delle nostre gomme auto. Questi dati si trovano sul pneumatico o sul libretto di circolazione all’omonima voce.
Dobbiamo quindi prendere nota e tenere sotto mano al momento dell’acquisto:

  • la larghezza (solitamente un valore compreso fra 195 e 335 mm);
  • l’altezza (che sarebbe il rapporto in percentuale fra larghezza e altezza con un valore fra 40 a 80);
  • diametro (da 15 a 19”)

Sul pneumatico troveremo una scritta simile a questa: 195/65 R15 91H.
La prima cifra corrisponde alla larghezza, dopo la barra troviamo l’altezza. “R” è il tipo di costruzione ossia in questo caso sta per radiale ma potremmo raramente trovare anche un “D” per diagonale. Dopo la “R” troviamo il diametro. Infine vediamo l’indice di carico ( 87, 89, 91, 94) e di velocità (che può corrispondere alla lettera T, H, V, W,Y). Nella maggior parte degli store on line non vengono richiesti. Potremmo, però, scegliere, di cambiare l’indice di carico e aumentarlo rispetto alle gomme originali.

Altre caratteristiche per scegliere i pneumatici giusti

Negli e-commerce di pneumatici ci verrà poi richiesto di impostare la marca nel caso avessimo delle preferenze. Altro menù a tendina sarà poi quello dedicato alla stagionalità dove si potrà scegliere fra 4 stagioni, estivi, invernali o chiodati. Le gomme chiodate sono copertoni dotati di piccoli chiodi che sporgono dal battistrada per migliorare l’aderenza sulla neve. Spesso la stagione viene indicata dagli e-commerce con un’icona:

  • un sole per le estive;
  • un fiocco di neve per le invernali;
  • entrambe le icone per le 4 stagioni.

Noi selezioneremo quindi le all season oppure le invernali in questo caso. Le chiodate si possono usare in Italia solo rispettando alcune condizioni e sono utili quando si percorrono molto frequentemente strade innevate.

L’etichetta europea degli pneumatici

Ci sono poi da scegliere alcuni indici presenti sull’etichetta europea degli pneumatici ma sono solo criteri opzionali e aggiuntivi:

  • la classe di risparmio del carburante (dalla A alla E);
  • la classe di aderenza sul bagnato (dalla A alla E);
  • la rumorosità di rotolamento espressa in decibel ed in classe.

La classe A indica sempre il valore migliore quindi maggior risparmio di carburante, miglior aderenza sul bagnato e minore rumorosità.

La differenza fra i simboli M+S e la montagna a tre cime con il fiocco di neve

Si tratta di due simboli che indicano l’idoneità del pneumatico per condizioni meteo estreme come il manto nevoso.
Il simbolo più datato è M+S ed indica che la gomma è adatta al fango (mud in inglese) e alla neve (snow). Il secondo simbolo detto 3PMSF è più recente e per essere apposto deve superare severi test in condizioni di terreno estreme.
M+S definisce dei requisiti che il pneumatico deve rispettare ma l’apposizione di questo simbolo non è vincolata al superamento di test specifici come invece il simbolo 3PMSF. Il simbolo MS si può trovare anche sulle 4 stagioni e per il Codice della Strada è obbligatorio per essere in regola dopo il 15 novembre. Il simbolo con la montagna e il fiocco di neve offre però, una maggiore qualità in termini di sicurezza su strada bagnata o innevata.

Cos’è il DOT di un pneumatico

Il DOT è un codice abbastanza lungo composto da cifre e lettere ed indica alcuni dati sulla produzione del pneumatico. Questa informazione si trova direttamente su alcuni copertoni e può essere utile soprattutto per determinarne la datazione. Le ultime due cifre del codice indicano l’anno di produzione. Gli pneumatici infatti, invecchiano anche se non sono montati. La gomma indurisce ad esempio se non immagazzinata correttamente. Questa non è un’informazione però che ci viene rilasciata dagli e-commerce e talvolta neppure se acquistiamo direttamente in officina. Consigliamo sempre quindi di firmare con riserva al momento della consegna in modo da poter verificare l’integrità delle gomme.

E-commerce e montaggio gomme

Negli e-commerce come Gommadiretto.it o Pneumatici-pneus-online.it o Euroimportpneumatici.com possiamo comparare ottime offerte delle varie marche. Al momento di concludere l’acquisto verrà aggiunto l’importo per i contributi ambientali (art.228 DL 152/06) per i Pneumatici fuori uso (PFU). Molti siti online sono convenzionati con officine e gommisti per il montaggio o prevedono persino il montaggio a domicilio. In alcuni casi è previsto un costo esiguo per il montaggio.
Possiamo, quindi, comprare gli pneumatici on line per risparmiare sul cambio gomme verificando che siano siti sicuri anche tramite le recensioni Trustpilot.

Lettura consigliata

Come risparmiare sulla spesa mangiando sano grazie a queste offerte

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te