Come trovare le perdite nella piscina fuori terra e come riparare possibili buchi in men che non si dica

La prima parola che viene in mente pensando all’estate è il caldo. Un clima che seppure piacevole e tanto atteso non esita a provocarci anche una certa sofferenza. Di conseguenza sarà necessario correre ai ripari per rendere quanto più sopportabili e vivibili le temperature che si alzano.

Dentro casa dunque accenderemo i condizionatori e climatizzatori, rispettando quella che è la temperatura ideale per stare bene e risparmiare.

Nulla poi sarà più piacevole di qualche bagno per rinfrescarsi. Oltre ad andare al mare, molti di noi monteranno una piscina di PVC  fuori terra in giardino. Un modo abbastanza economico per avere il massimo del comfort e del refrigerio quotidianamente.

Durante il nostro relax potremmo però notare un abbassamento sospetto del livello dell’acqua.

Capire qual è il problema

Quando si sospetta una perdita nella nostra piscina non resta che indagare. Ma come trovare le perdite nella piscina fuori terra? Prima di tutto dovremmo accertarci che non sia presente nelle tubature dell’impianto.

Dunque andiamo a esaminare i vari pezzi mantenendo la pompa dell’acqua aperta. Asciughiamo i tubi e poi controlliamo che non perdano. Qualora vi fossero delle perdite non ci rimarrà che cambiarli.

Se invece il problema dovesse essere all’interno della piscina stessa assicuriamoci che il calo dell’acqua non sia dovuto a semplice evaporazione causata dalle alte temperature.

Prendiamo una bacinella, o un secchio, e collochiamola nella piscina. Riempiamola con sufficiente acqua affinché abbia lo stesso livello della piscina. Segniamo con del nastro adesivo il livello d’acqua nella bacinella.

Se il giorno seguente anche il suo livello dell’acqua fosse più basso e rimasto uguale a quello della piscina si tratterà di evaporazione. Qualora invece in piscina risulti molto più basso significherà che vi è una perdita. La causa sarà qualche foro nel liner della piscina, ossia il tessuto in PVC.

Come trovare le perdite nella piscina fuori terra e come riparare possibili buchi in men che non si dica

Per trovare il buco nel liner dovremo osservare lo stesso nonché la parte esterna della piscina. Qualora non riuscissimo a individuarlo vi è un piccolo trucchetto.

Una volta riempita la piscina e spenta la pompa, bisognerà mettere in acqua qualche goccia di colorante alimentare. Posizioniamolo in vari punti, lungo le pareti e sul fondo. Osserviamo il movimento del colorante che si muoverà verso il buco che lo risucchierà: avremo trovato il foro.

Per aggiustarlo svuotiamo completamente la piscina e asciughiamo la parte da riparare con un panno.

A questo punto prendiamo una toppa autoadesiva in PVC, potrebbe essere già presente nella confezione della piscina. Se così non fosse l’acquisteremo.

Adagiamola sul buco e premiamo per farla aderire. Per durare dovrà combaciare perfettamente. Facciamo passare una giornata prima di riempire nuovamente la piscina e usarla di modo da far asciugare la riparazione. In sostituzione alla parte autoadesiva possiamo anche comprare appositi tessuti da ritagliare e specifiche colle.

Lettura consigliata 

Si può stare freschi in casa senza condizionatore durante le giornate calde e di notte con questo economico oggetto

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te