Come trasformare il proprio balcone in un’oasi colorata di piante e fiori in pochi e semplici passaggi

Sarà capitato molte volte di andare a casa di amici, o di guardare delle belle immagini sui social e desiderare di avere un bel giardino rigoglioso.
In realtà, è possibile realizzare qualcosa di magnifico anche se non si ha a disposizione un ampio giardino, ma solo un balcone, qualsiasi siano le sue dimensioni.

In questo articolo vedremo come trasformare il proprio balcone in un’oasi colorata di piante e fiori in pochi e semplici passaggi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Valutazioni da compiere per realizzare un fantastico balcone

Per poter rendere il proprio balcone un luogo di relax e di connessione con la natura bisogna valutare una serie di cose.
La prima cosa da fare è valutare il grado di esposizione del balcone al sole. A seconda che sia più o meno soleggiato sarà possibile scegliere tra piante che stanno meglio alla luce diretta del sole, all’ombra o a mezz’ombra.

Dopo la valutazione della luce è il momento del gusto estetico. In base all’effetto che si desidera dare al proprio balcone si possono scegliere piante dai colori più o meno vivaci. Tutto dipende dalle sensazioni che si vogliono trasmettere: colori più vivaci per un tocco di allegria e vitalità; più tenui per un effetto di pace e relax.

Inoltre, se lo spazio del balcone non è molto ampio, si può valutare l’opzione di arredare muri e pareti. Con l’aiuto di vasi pensili è infatti possibile ricreare un bellissimo angolo di fiori scegliendo delle piante che crescono a cascata, come ad esempio la lobelia.

Bellezza e utilità

Per avere un balcone che sia sempre fiorito, a prescindere dalle stagioni, l’ideale è puntare sulle piante sempreverdi.

Con le piante e i fiori si può giocare in infiniti modi: si possono creare dei mix unici accostando piante diverse tra loro per varietà e tonalità.
Si possono anche unire piante che hanno scopi diversi.
Esistono infatti una serie di piante che donano un tocco di colore e possono essere utili anche in casa in cucina. Piante aromatiche come la lavanda, utile anche per scacciare via le zanzare, il rosmarino o il basilico saranno belle da vedere e funzionali in cucina.

Dopo aver analizzato l’esposizione al sole e il gusto estetico, come trasformare il proprio balcone in un’oasi colorata di piante e fiori in pochi e semplici passaggi?

La scelta

Per realizzare un balcone fiorito che sia un vanto la scelta può ricadere su fiori differenti.
In questo periodo i tulipani sono ottimi per donare colore e saltano subito all’occhio.
Per cavalcare l’onda della vivacità e della bellezza un ottimo spunto è la surfinia. Quest’ultima riesce a sopravvivere anche alle temperature più fredde.

Nel caso in cui si abbia poco spazio in orizzontale si possono valutare gli spazi verticali. Per una magnifica parete la rosa e il gelsomino rampicanti sono ideali sia per la sensazione di delicatezza sia per la loro profumazione.

Irrinunciabile il narcissus. Se scelto di colore giallo sarà di grande effetto abbinarlo alle violette o alle primule.

Consigliati per te