Come scoprire a chi è intestato un conto corrente

Il bonifico bancario è una delle modalità più comuni per effettuare pagamenti o trasferire somme di denaro a qualcuno. Il bonifico rientra infatti tra gli strumenti tracciati previsti dalle Legge 160/2019. Esso è anche il metodo più sicuro ed economico per movimentare somme rilevanti di denaro. Inoltre, la normativa comunitaria PSD2 ha incentivato ulteriormente i pagamenti tramite bonifico. Ora, infatti, i bonifici possono essere istantaneamente accreditati sul conto del beneficiario o partire in automatico grazie ad Open Banking. Insomma, questo strumento diventerà sempre più usato dai correntisti di tutta Europa grazie alla sua sicurezza, economicità e versatilità. Proprio per la sua sempre maggior diffusione, è importante capire come scoprire a chi è intestato un conto corrente. In questo modo si avrà la certezza di effettuare o ricevere un pagamento dalla persona giusta.

Un’informazione non sempre nota

Per effettuare un pagamento tramite bonifico, ogni banca richiede alcune informazioni. In primo luogo, è necessario conoscere il codice IBAN del beneficiario. Questo codice alfanumerico identifica infatti il conto corrente in maniera certa e senza la possibilità di errori. Qualora il conto di accredito fosse estero, la banca richiederà anche il codice BIC o SWIFT. Attraverso questi riferimenti, l’Istituto pagatore potrà verificare la controparte anche oltre confine. In alcuni casi, però, se il beneficiario avesse un conto presso la stessa banca dell’esecutore, potrebbe bastare il codice IBAN. Senza quindi nemmeno l’indicazione del nominativo dell’intestatario. Quando si riceve un bonifico, invece, la banca notifica l’importo accreditato ed il nominativo dell’esecutore senza però indicare i suoi estremi bancari. Come scoprire a chi è intestato un conto corrente da cui arriva un pagamento?

OFFERTA SPECIALE - POCHI PEZZI DISPONIBILI
One Power Zoom: i veri occhiali con lenti autoregolabili - Due al prezzo di uno

CLICCA QUI

Come scoprire a chi è intestato un conto corrente

Per risalire a chi ha effettuato un bonifico bancario è necessario richiedere alla banca la relativa contabile. Questo documento riepiloga infatti una serie di informazioni utili che non compaiono nell’estratto conto. Tra esse figurano l’intestazione completa del conto della controparte ed i codici IBAN, BIC e SWIFT. I dati dell’esecutore sono importanti perché riportano l’esatta intestazione del conto ed i codici fiscali di tutti gli intestatari. Sarà così possibile capire se il conto di origine è intestato ad una sola persona o cointestato a più soggetti.

Oppure, capire se ad inviare i soldi è stata una persona fisica o una società con partita IVA. Le informazioni contenute nel flusso di dati di un bonifico sono infatti diverse e in alcuni casi molto importanti a fini fiscali o regolamentari. Per capire invece quali dati si comunicano quando si fornisce il codice IBAN, consigliamo la lettura di un nostro recente approfondimento.

Consigliati per te