Come rimuovere macchie di curry e curcuma

Come rimuovere macchie di curry e curcuma, gialle e ostinate?

La curcuma, ingrediente principale del curry, è una spezia che arricchisce i piatti di gusto e di colore. È anche un ingrediente amato per le sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e immunostimolanti. C’è un solo problema, la curcuma macchia più di qualsiasi altra spezia. Lascia sulle superfici della cucina macchie gialle ostinate. Le sue molecole coloranti si legano soprattutto alla parte grassa dei cibi, ai quali conferiscono uno splendido colore. Ma lo fanno anche con la plastica, con le superfici verniciate e con i tessuti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Come rimuovere macchie di curry e curcuma: i rimedi utili

Per prima cosa rimuovi il più possibile i resti di polvere, o di salsa al curry o alla curcuma, senza usare acqua calda. La macchia di curcuma si fissa con il calore, ma sbiadisce con l’esposizione ai raggi del sole. Se il materiale macchiato lo consente, prova prima a strofinarla con dell’alcol denaturato, poi esponilo alla luce del sole. Quando si tratta di un oggetto di plastica, è davvero dura rimuovere la macchia.

Potresti provare con una pasta di acqua e bicarbonato di sodio, da strofinare sulla superficie.

Eventualmente aggiungi anche del detersivo per piatti, per un’azione sgrassante.

Come fare con i tessuti?

Puoi usare bicarbonato e detersivo anche sui tessuti, ricordando di sciacquarlo con acqua fredda ed esporre poi la macchia alla luce solare. Solo in seguito potrai lavare il capo in acqua calda. Altri rimedi da tentare sono l’acqua ossigenata, la candeggina o il percarbonato, oppure smacchiatori professionali che contengono tali sostanze. Naturalmente non ogni materiale può essere trattato in questo modo.

Per capi colorati e delicati, usa un detersivo specifico, mettine un po’ direttamente sulla macchia e lascialo agire circa venti minuti prima di risciacquare.

Rimuovere le macchie di curcuma dalla pelle

La curcuma colora anche la pelle delle mani di giallo acceso.

Naturalmente non saremo marchiati a vita, grazie anche al ricambio cellulare. Però, per accelerare la sparizione delle tracce, possiamo ricorrere ad alcuni rimedi naturali. Può essere utile un leggero scrub con olio d’oliva e zucchero, con cui strofinare le mani. Massaggialo sulla pelle per qualche minuto, prima di lavarti con un sapone delicato.

Un altro scrub, più aggressivo ma anche più sbiancante, è realizzabile con un cucchiaio di bicarbonato e qualche goccia di succo di limone.

Prevenire è meglio che curare, anche quando si parla di macchie

Abbiamo visto come rimuovere macchie di curry e curcuma non sia facilissimo, la migliore da fare è prevenire il disastro.
Proteggiamo i vestiti con un grembiule da cucina.

I piatti in ceramica o porcellana sono una buona scelta, non si tingeranno con la curcuma, a meno che non siano ruvidi e porosi.
Se siamo soliti utilizzare recipienti e utensili di plastica, legno o marmo, ricordiamo che qualche macchia rimarrà. Riserviamo un set specifico per operare con la curcuma e risparmieremo il resto delle stoviglie.

Consigliati per te