Come regolare un termometro digitale che dà i numeri

Il termometro negli anni ha fatto passi da gigante. Dal classico al mercurio siamo arrivati a quello a infrarossi che oggi conosciamo bene a causa  della pandemia. Ma il più usato e il più diffuso nelle case italiane è sicuramente quello digitale. Garantisce una misura precisa della temperatura, con un costo contenuto. Però può capitare che a volte, per svariati motivi, il termometro digitale inizi a dare i numeri. Ecco come calibrarlo in poche mosse.

Come regolare un termometro digitale che dà i numeri

Il termometro digitale in genere riesce a dare una lettura accurata della temperatura. Sia che si tratti di un termometro da cucina, che ambientale che quello per misurare la temperatura corporea. Ma capita che a causa di un glitch, per colpa del freddo, delle batterie o perché è caduto a terra vada ricalibrato.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Prima di tutto è importante capire che genere di problema di misurazione ci sia. La lettura sul display ha una differenza di circa 0,5° gradi? In questo caso non è necessario ricalibrarlo. Infatti su ogni manuale d’istruzioni verrà riportato che il termometro ha un margine di errore. In genere la precisione di lettura si aggira intorno ai ± 0,2° gradi. Quindi potrebbe capitare che riporti un errore leggermente maggiore, ma è comunque irrilevante.

Testarne la precisione

Due sono i modi. Misurare il punto di congelamento o il punto di ebollizione. Si sa che il punto di congelamento e di ebollizione dell’acqua sono rispettivamente 0° gradi e 100° gradi.

Per misurare l’acqua a 0° gradi va messo un recipiente del ghiaccio tritato. Poi bisogna aggiungere un po’ di acqua e mescolare. Dopo qualche minuto inserire il termometro. In 30 secondi circa la lettura dovrà essere di 0° gradi. Se non è così il termometro va calibrato.

Per il punto di ebollizione invece si mette riscaldare una pentola con dell’acqua. Un litro è sufficiente. Non appena l’acqua inizierà a bollire bisogna posizionare il termometro. Il più vicino possibile al centro della pentola. Ora la lettura sarà leggermente diversa a seconda di dove ci si trova. In una località a livello del mare sarà di 100° gradi. A 600 metri sul livello del mare invece 97° gradi.

Per entrambi i test è molto importante conoscere il campo di misura del termometro. Altrimenti si rischia di romperlo.

Reset del termometro

Ora che si è stabilito che il termometro è da ricalibrare si può procedere. Su ogni termometro c’è un tastino di reset. Aiutandosi con una penna o una forcina fare pressione sul tasto reset. Il gioco è fatto. Questo è il metodo per ricalibrare i termometri standard.

Ed ecco come regolare un termometro digitale che dà i numeri. Se il termometro da ricalibrare è più sensibile e particolare meglio controllare anche le istruzioni. Procedendo con cautela per evitare di rovinarlo.

Consigliati per te