Come pulire e lavare velocemente lo zerbino di casa in cocco

Un complemento d’arredo spesso trascurato durante le pulizie di casa è lo zerbino. In realtà, dovremmo pulirlo con una certa frequenza. Ogni giorno lo usiamo per pulirci le suole delle scarpe e come noi anche i nostri familiari, coinquilini e ospiti di varia natura.

Sono ancora molti quelli che lo hanno in fibra naturale di cocco e quindi si tende a trascurarlo anche per paura di rovinarlo o deformarlo. Niente paura, perché possiamo lavarlo e igienizzarlo velocemente, senza correre alcun rischio.

Vari tipi di zerbino per l’ingresso

Il tappeto di ingresso, più comunemente noto come zerbino, deve essere ordinato e pulito. Ricordiamoci che è il primo vero benvenuto per i nostri ospiti. Inoltre, se trascurato, non è solo brutto e poco decoroso da vedere, ma è anche un ricettacolo di batteri, che ne compromette la durata.

Succede, infatti, di ritrovarsi uno zerbino logoro e trascurato, che necessita di essere presto sostituito. Per questo motivo, conviene fare una corretta e frequente manutenzione dello stesso, a seconda del materiale di cui è fatto. Gli zerbini, infatti, possono essere in gomma, PVC, polipropilene o in cocco naturale. Per questi ultimi la pulizia deve essere fatta diversamente, rispetto ai primi che sono più veloci e facili da pulire.

Come pulire e lavare velocemente lo zerbino di casa in cocco

Gli zerbini in cocco patiscono l’acqua. Per questo motivo è meglio non inzupparli, per evitare la comparsa di aloni antiestetici. La prima cosa da fare, perciò, è scuotere bene lo zerbino. Subito dopo, bisogna passare l’aspirapolvere a bassa potenza su tutta la superficie. Arrivati a questo punto, abbiamo due alternative per lavarlo.

La prima è cospargere la superficie dello zerbino con il bicarbonato e lasciarlo agire almeno due ore, prima di passare nuovamente l’aspirapolvere.

Il secondo rimedio consiste invece nello spargere sale grosso sullo zerbino e preparare una miscela a base di 3 parti d’acqua e 1 di aceto. Con l’ausilio di uno spazzolone per pavimenti dovremo poi strofinare la soluzione sullo zerbino per rimuovere tutto il sale e lo sporco incastrato tra le fibre. Finito questo passaggio, possiamo risciacquare con un panno inumidito con sola acqua e lasciare ad asciugare all’aria prima di riporlo davanti l’ingresso.

In alternativa, si può sempre usare una miscela a base di sapone di Marsiglia e seguire lo stesso procedimento. Sarà fondamentale arrotolare lo zerbino in cocco con la parte “pelosa” all’esterno e adagiarlo in orizzontale, per evitare la formazione di pieghe.

Ogni quanto pulire lo zerbino

In linea generale, dovremmo passare l’aspirapolvere sullo zerbino almeno una volta alla settimana e fare mensilmente una pulizia più approfondita. Se lo zerbino in cocco è nuovo, meglio passare l’aspirapolvere tutti i giorni per le prime settimane, in quanto tende a perdere la peluria della rasatura intrappolata nelle fibre. Basta evitare prodotti aggressivi, come il detersivo per i piatti, che invece è ottimo per togliere le macchie di unto dai mobili.

Seguendo questi accorgimenti, sapremo sempre come pulire e lavare velocemente lo zerbino dell’ingresso, per farlo durare tanto a lungo quanto la nostra permanenza nella sua casa di appartenenza.

Lettura consigliata

Come togliere le macchie gialle da biancheria, tessuti bianchi e materasso

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te