Come ottenere 5 mesi di contributi gratis ai fini della pensione INPS

La possibilità di anticipare di qualche anno il momento del pensionamento attira soprattutto chi inizia a sentire tutto il peso delle proprie mansioni professionali. Alcuni lavoratori hanno diritto ad alcuni benefici previdenziali per cui conviene sapere come ottenere 5 mesi di contributi gratis ai fini della pensione INPS. Si tratta di un vero e proprio sconto contributivo che spetta ad alcune particolari categorie di lavoratori. Ricordiamo inoltre che l’uscita dal lavoro con un po’ di anticipo rispetto ai requisiti anagrafici della pensione di vecchiaia non comporta sempre penalizzazioni. Più semplicemente l’INPS riconosce agevolazioni contributive ai lavoratori che si trovano in alcune specifici condizioni.

In un precedente articolo abbiamo risposto ai Lettori che chiedevano “A quanto ammontano le pensioni INPS 2021 con meno di 40 anni di contributi?”. Le domande più frequenti riguardano difatti l’importo dell’assegno pensionistico spettante. E ciò ovviamente rivela la preoccupazione di ritrovarsi ad affrontare i disagi e le limitazioni della terza età con poche risorse finanziarie. Tuttavia torna utile raccogliere informazioni su come ottenere 5 mesi di contributi gratis ai fini della pensione INPS e chi può beneficiarne.

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Come ottenere 5 mesi di contributi gratis ai fini della pensione INPS

Per ottenere una facilitazione contributiva pari a 5 mesi è necessario che il lavoratore rientri in una particolare categoria di professionisti. Secondo quanto statuisce il Decreto legislativo 232/2016 vi sono delle attività lavorative che espongono chi le esercita ad elevati livelli di stress. Il maggiore carico di fatica che alcune professioni richiede determina così il riconoscimento di uno sconto contributivo che consente di anticipare alquanto l’età pensionabile. Oltre alle 11 categorie professionali già presenti nel novero degli impieghi gravosi, la Legge 205/2017 ha individuato altre 4 professioni. Nelle precedenti categorie rientra il personale sanitario e ospedaliero, insegnanti di scuola materna, facchini, conduttori di convogli e mezzi pesanti, conciatori, operai ecologici ed edili.

A questi si aggiungono gli operai siderurgici, agricoli, pescatori in alto mare, marittimi e personale dei trasporti marini. Chi svolge attività professionale in uno di questi 15 settori matura il riconoscimento a titolo gratuito di un’agevolazione assicurativa pari a 5 mesi. Il che consente pertanto la possibilità di fruire di un anticipo pensionistico nel 2021 che coincide con l’età di 66 anni e 7 mesi con almeno 30 anni di contribuzione.

Consigliati per te