Come non far più sentire il cane abbandonato quando rimane solo a casa 

I cani sono degli animali fantastici da avere nel proprio appartamento. Sono capaci infatti di trasmettere gioia, amore e affetto in maniera incondizionata. Ma una nota negativa c’è: il senso di colpa che assale ogni padrone quando deve lasciare Fido a casa da solo. Ci sono però dei piccoli segreti che possono essere usati per far soffrire di meno il nostro amico a quattro zampe.

Nel nostro precedente articolo “Se il cane soffre di solitudine cosa possiamo fare?”, avevamo già dato alcuni consigli molto utili. Basterà infatti leggere e seguire tutte le indicazioni riportate per evitare che il cane si senta abbandonato. Ma se si vuole realmente aiutare il proprio animale ad occupare il tempo mentre siamo fuori, c’è un’idea piuttosto arguta che potrebbe davvero funzionare. Dunque, vediamo come non far sentire più il cane abbandonato quando rimane solo a casa.

Bisogna stimolare l’olfatto del cane con un gioco

Un ottimo metodo che si può attuare per riempire il tempo del proprio cane è quello che implica lo stimolo del suo olfatto. Si tratta di un gioco cui il cane si abituerà molto presto e che lo farà divertire mentre il padrone è uscito. Inoltre, l’intrattenimento che stiamo proponendo, permetterà al cane di conoscere ogni angolo della casa, quindi è una grandiosa idea per chi ha appena presa un cucciolo.

Questo è un ottimo consiglio su come non far più sentire il cane abbandonato quando rimane solo a casa.

Una piccola caccia al tesoro fatta su misura

Il gioco da mettere in piedi per il proprio amico a quattro zampe è molto semplice. Basterà infatti disseminare dei piccoli snacks in giro per la casa, anche in angoli un po’ nascosti. Il cane, grazie al suo olfatto sviluppato, si accorgerà immediatamente di questi premi e passerà il suo tempo a cercarli. Così si sentirà meno solo e non soffrirà in maniera eccessiva l’assenza del padrone.

Ci sono però due piccole accortezze da mettere in atto. La prima riguarda gli snacks: non si dovrà lasciare al proprio cane del cibo grasso o che possa fargli male. Si dovranno scegliere dei piccoli biscotti salutari da potergli dare tutti i giorni, chiedendo anche consiglio al proprio veterinario. In più, bisogna stare attenti che i luoghi in cui si nascondono questi premi siano facilmente accessibili, così che il cane non corra il rischio di farsi male.

Consigliati per te