Come lasciare un testamento valido in casa senza pagare il notaio

Non necessariamente occorre sostenere spese notarili per esprimere le ultime volontà in merito alla divisione dei propri beni. E forse non tutti sanno come lasciare un testamento valido in casa senza pagare il notaio. Non sempre infatti il titolare dei beni desidera sborsare somme di denaro per dichiarare a chi destinare l’eredità. Esiste persino la possibilità di lasciare il proprio patrimonio mobiliare e immobiliare senza mettere su carta le proprie intenzioni. La nostra Redazione ha già indicato ai Lettori “Come fare un testamento orale valido con o senza notaio”. Le informazioni presenti nell’articolo possono tornare utili quando non si riesce più ad impugnare una penna per redigere su carta le ultime disposizioni.

Con qualche semplice accorgimento e il rispetto di alcune formule si può tranquillamente evitare il ricorso al notaio. Ogni soggetto ha diritto di destinare a chi desidera i propri beni secondo quanto stabilisce l’articolo 601 del codice civile. Potrebbe quindi tornare utile capire come lasciare un testamento valido in casa senza pagare il notaio. Tuttavia per non correre il rischio che le volontà testamentarie non siano valide bisogna attenersi al rispetto di 3 condizioni. La prima presume che il testamento risulti olografo, cioè che sia il titolare dei beni a scriverlo di proprio pugno. Il foglio pertanto deve riportare la grafia del testatore che personalmente e a mano si esprimerà relativamente alla spartizione dell’eredità.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Come lasciare un testamento valido in casa senza pagare il notaio

Per assicurare validità al testamento occorre inoltre specificare dettagliatamente la data in cui si scrive il testamento. Per cui il testatore dovrà riportare sul foglio e sempre di proprio pugno l’indicazione precisa del giorno, del mese e dell’anno di stesura. La terza condizione da rispettare per conferire validità all’atto prevede la sottoscrizione della dichiarazione tramite l’apposizione della firma. In sostanza, il testatore dovrà firmare il testamento in modo leggibile o con nome e cognome oppure con soprannomi o espressioni equivalenti come “tuo padre”, “tuo marito” ecc.

A questo punto si può decidere di consegnare il documento ad un notaio che quindi redigerà un atto di ricevimento. Ma ciò comporterà per il testatore la necessità di pagare le spese notarili. Analizziamo invece le altre modalità a costo zero per capire come lasciare un testamento valido in casa senza pagare il notaio. Vi sono almeno due alternative fra cui scegliere se si vuole evitare lo studio notarile. Si può consegnare una copia del testamento a ciascun erede cui si intende lasciare parte dei propri beni. Per far ciò occorrerà ovviamente redarre diverse copie originali del testamento e distribuirle ai beneficiari. In alternativa, si può depositare in casa l’atto in cui figurano le volontà testamentarie e indicare ad una persona di fiducia il luogo in cui lo si custodisce.

Consigliati per te