Come impermeabilizzare i vestiti con un metodo fai-da-te

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Come impermeabilizzare i vestiti con un metodo fai-da-te.

I vostri figli adorano giocare all’aperto, ma sta arrivando l’autunno e avete paura che si possano prendere la pioggia? Dopo il lockdown avete problemi economici e non potete acquistare dell’abbigliamento impermeabile? O semplicemente avete voglia di risparmiare denaro? Nessun problema! Ecco una rapida guida su come impermeabilizzare i vestiti con un metodo fai-da-te!

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Provate con la cera

L’utilizzo della cera è un modo naturale, tradizionale ed efficace per impermeabilizzare indumenti come giacche, cappelli e persino borse. La sua versatilità è praticamente infinita ed essendo un prodotto naturale, non inquina e non fa male alla pelle. Tuttavia, anche la cera ha i suoi limiti. Infatti, è più efficace su materiali naturali come la tela, o fibre naturali come cotone e canapa. Se avete, ad esempio, delle scarpe da tennis che intendete impermeabilizzare, usare la cera è sicuramente l’idea migliore.
Purtroppo, non funziona altrettanto bene con le fibre sintetiche. Infatti, questo tipo di tessuto non assorbe, quindi non sprecate tempo!

Come impermeabilizzare i vestiti con un metodo fai-da-te

Fate bollire dell’acqua in una casseruola e metteci sopra una ciotola di metallo. Fate attenzione che la ciotola non sia direttamente a contatto con l’acqua. Se lo fosse, diventerà troppo calda e la cera non si scioglierà correttamente, ma rischierete invece di bruciare tutto.

Sciogliete circa 200gr di pellet di cera d’api nella ciotola. I pellet di cera d’api sono piccole perle di cera solida. Metteteli nella ciotola di metallo per scioglierli delicatamente.

Aggiungete anche della paraffina per un risultato migliore. La paraffina viene venduta normalmente come un blocco solido, quindi tagliatene dei pezzi. Aggiungete la stessa quantità di paraffina nella ciotola con la cera d’api e mescolare mentre si sciolgono per unirle. in un composto unico e denso.
Pellet di cera d’api e cera di paraffina sono facilmente reperibili sia nei negozi di articoli per l’artigianato e fai-da-te che online.

La combinazione di entrambe le cere creerà una miscela insolubile e impermeabile.

Stendete la cera

Una volta che si saranno sciolte a dovere, stendete uno spesso strato della mistura sul tessuto con un pennello. Iniziate con una piccola sezione del capo di abbigliamento. Lavorando in sezioni, sarà più semplice applicare la cera in maniera uniforme su tutta la superficie del tessuto. Assicuratevi di non lasciare spazi vuoti o aree esposte che non saranno resistenti all’acqua.
Stendete bene la mistura anche su zone come ascelle, cuciture interne e asole.
Per stendere la mistura in modo più efficace, usate un pennello economico con setole rigide.

L’asciugatura

Una volta finito di stendere, prendete un asciugacapelli e puntatelo sulla cera finché non si scioglierà nel tessuto. Impostate l’asciugacapelli su una temperatura elevata e tenetelo in continuo movimento per circa 5-10 minuti o fino a quando la cera non si liquefa.
Fate attenzione a non tenere l’asciugacapelli su un punto singolo troppo a lungo o la cera potrebbe liquefarsi troppo e colare via.
Lasciate raffreddare e verificate se fosse necessario applicane di più su eventuali punti irregolari. La miscela di cera inizierà a indurirsi entro pochi minuti, quindi attendete che si asciughi e ispezionate a dovere gli indumenti.

Se durante la stesura la cera nella ciotola ha iniziato a indurirsi, riscaldate la casseruola per scioglierla di nuovo.

Lasciate che i vestiti si asciughino completamente per 24 ore. Potete tranquillamente appendere i vestiti o posizionarli su una superficie pulita. L’importante è metterli in un’area ben ventilata per aiutare la cera a indurirsi e polimerizzare in modo uniforme. Aspettate un giorno intero prima di indossare i vestiti per consentire alla cera di fondersi completamente con le fibre. Se la cera fosse ancora molto umida e appiccicosa dopo 24 ore, aspettate altre 12 ore per lasciarla asciugare.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te