Come guadagnare il 25% in 2 anni sui mercati azionari? Il risultato di questa strategia è stato davvero sorprendente!

Come guadagnare anche il 25% in poco tempo sui mercati azionari

Investire i propri soldi richiede una strategia che ha funzionato e potrebbe continuare a funzionare con elevata probabilità, e nulla può e deve essere lasciato al caso. Inoltre, si dovrebbe avere una conoscenza adeguata sia delle informazioni che delle caratteristiche dello strumento che si usa per far fruttare i prorio soldi. Inoltre, ed è forse il fattore più importante, nessuno investimento dovrebbe essere effettauto s enon coerente con il proprio profilo di rischio e le proprie esigenze. Scopriamo come guadagnare il 25% in 2 anni sui mercati azionari.

C’era qualcuno che affermava che si deve lavorare per fare i soldi e poi farli lavorare investendoli. Abbiamo visto come Eros Ramazzotti ed alcuni personaggi del mondo dello spettacolo investono i loro soldi. Oggi andremo a studiare come si potrebbe guadagnare sui mercati azionari facendo delle semplici cose alla portata di tutti. Abbiamo effettuato uno studio scrupoloso sulle serie storiche del Dow Jones dal 1898 ad oggi.

Correlazione fra Dow Jones ed altri strumenti finanziari

Correlazione fra Dow Jones ed altri strumenti finanziari-proiezionidiborsa.it

Quanto rende un investimnto sui mercati americani di Wall Street?

La probabilità che un investimento dia un rendimento positivo cresce con l’allungarsi della durata dall’investimento stesso. Ad esempio, un investimento con orizzonte temporale di 5 anni ha una probabilità dell’80% di avere un rendimento positivo. Probabilità che sale all’88% a 10 anni e a oltre il 95% dai 15 anni in poi.

Studio statistico sulla durata di un investimento

Studio statistico sulla durata di un investimento-proiezionidiborsa.it

In base a questo studio sulle serie storiche quale potrebbe essere la migliore strategia di investimento e per far fruttare i propri soldi?

Sul Dow Jones abbiamo individuato tutti i ribassi che abbiano avuto una profondità superiore al 20%. Siamo, quindi, andati a misurare il tempo impiegato dal mercato per ritornare al punto dal quale il ritracciamento era partito.

I risultati di questo studio sul campione di dati dal 1929 a oggi sono i seguenti.

In totale su questo arco temporale ci sono stati 24 ritracciamenti con ampiezza superiore al 20%.
Come era lecito attendersi, i tempi di recupero maggiori ci sono stati a seguito del tracollo a cavallo tra la fine degli anni 20 e l’inizio degli anni 30 del XX secolo.
È interessante notare che ci sono stati 6 casi per i quali il tempo di recupero è stato inferiore a 1 anno e 6, per i quali il tempo di recupero è stato compreso tra 1 e 3 anni. Per cui, indipendentemente dall’ampiezza del ritracciamento nel 50% casi il recupero è avvenuto in meno di 3 anni. In ben 22 casi su 24, poi, il tempo di recupero è stato inferiore a 10 anni.

Abbiamo anche calcolato il tempo di recupero medio dopo un ritracciamento che si ferma tra il 20% e il 25%, ed è risultato essere pari a circa 2 anni. Il periodo di recupero più breve, poi, è stato di 4 mesi, mentre nel caso più lungo di 6 anni e 4 mesi.

a) Per ritracciamenti che si fermano tra il 25% e il 30% il tempo di recupero medio è pari a 3 anni e 8 mesi.
b) Per ritracciamenti che si fermano tra il 30% e il 40% il tempo di recupero medio è pari a 2 anni e 9 mesi.
c) Per ritracciamenti di ampiezza maggiore il tempo di recupero, tranne che in un solo caso, è sempre stato superiore a 5 anni.

Come guadagnare il 25% in 2 anni sui mercati azionari?

Nel paragrafo precedente abbiamo mostrato come, comprando in un qualunque momento, ma con orizzonte temporale di almeno 10 anni, la probabilità di avere un rendimento positivo è dell’88%.

Potrebbe essere possibile migliorare le probabilità a proprio favore?
Poiché il 50% dei crolli Borsa è inferiore al 30%. Siamo andati a calcolare la probabilità di avere un rendimento positivo acquistando dopo un ritracciamento del 20%.

Il risultato che si ottiene è molto interessante.

Se da un lato, infatti, il rendimento medio annuo non cambia rimanendo del 10%, la probabilità di avere un rendimento positivo sale dall’88% al 92% circa.
Questa statistica è fortemente condizionata dal crollo delle Borse mondiali del 1929 e degli anni a seguire. Gli unici due rendimenti negativi, infatti, sono legati ai crolli iniziati nel settembre del 1929 e nell’aprile del 1930.
Tolti questi due eventi, che possiamo definire eccezionali, la storia ci dice che nei 100 anni successivi acquistare dopo un ribasso del 20% avrebbe portato a un rendimento positivo dopo 10 anni con una probabilità del 100%.
Poiché, però, non bisogna mai trascurare quello che ci dice la storia, seppure nella loro eccezionalità, i ribassi iniziati nel 1929 e continuati agli inizi degli anni ’30 del XX secolo non vanno affatto trascurati.

Ci sono due aspetti che vogliamo evidenziare.

In circa 100 anni di Borsa ci sono stati solo 24 ritracciamenti superiori al 20%. Di questi ben 12 si sono mantenuti sotto il 30%. Ciò vuol dire che chi decide di comprare su un ritracciamento può aspettare al massimo fino a un ribasso del 30%. Solo così può aumentare il numero degli ingressi in posizione senza rischiare troppo.
Quando si compra su un ritracciamento non solo si migliora la performance, ma si compra anche tempo per l’investimento.

Facciamo un esempio.

Supponiamo di comprare quando c’è stato un ribasso del 20%. In questo caso il tempo di recuperare il livello da quale è partito il ritracciamento si accorcia di circa il 20%
Ciò vuol dire la seguente cosa. Supponiamo che dal livello 100 parta un ritracciamento che si ferma tra il 20% e 30%. La storia ci dice che, mediamente, in poco meno di 2 anni le quotazioni ritornano al livello 100. Qualora, invece, si comprasse dopo un ritracciamento che si ferma tra il 20% e il 30% il tempo intercorso tra l’acquisto e il ritorno al livello 100 sarebbe pari a poco più di un anno e mezzo. In meno di due anni, quindi, il guadagno dell’investimento sarebbe del 25%.
Ovviamente qualora il ribasso non si dovesse fermare tra il 20% e 30% ci sarebbe da aspettare di più. Sorprendente vero?

La storia potrebbe anche non ripetersi, o si confermerà per l’ennesima volta? Vedremo cosa accadrà da ora in poi.

ATTENZIONE! Queste statistiche sono coperte da copyright di ProiezionidiBorsa s.r.l.

Se ti è piaciuto “Come guadagnare il 25% in 2 anni sui mercati azionari”, potresti anche leggere

Con 100.000 euro da investire mi conviene di più un appartamento uso investimento o un ricco BTP?

Consigliati per te