Come gestire al meglio la finanza personale

Come gestire al meglio la finanza personale? Ambrose Bierce, famoso scrittore statunitense, disse che la finanza è l’arte, o scienza, di gestire le entrate o le risorse per il miglior vantaggio del gestore. Come dargli torto? La finanza personale, di conseguenza, è quel tipo di competenza che permette di gestire attivamente il proprio patrimonio. Attraverso di essa si analizza in modo capillare la propria situazione economica, si impara a gestirla e ad incrementarne il valore. E’ per questo che si deve tenere un bilancio personale delle proprie spese. Per avere sott’occhio, sempre, una chiara idea della propria situazione finanziaria presente, passata e futura. Quindi, come gestire al meglio la finanza personale?

Come gestire al meglio la finanza personale

Per fare quanto detto occorre attraversare tre fasi. Bisogna fare un’analisi del proprio capitale, aumentare le entrate, ed imparare realmente a gestire il tutto. Vediamole.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Analisi del capitale. Dovete avere un quadro chiaro della vostra situazione economica. Cosa e quanto possedete? Fate una lista di tutti i vostri beni, pensandoci accuratamente, in modo che non vi sfugga niente. Devono far parte della lista ogni tipologia di conto corrente bancario e/o postale, ed anche PayPal, se lo avete. Titoli azionari o obbligazionari ed ogni altra sorta di investimenti. Ma anche buoni fruttiferi, carte prepagate, contanti ed eventuali oggetti di valore che vogliate vendere. Annotatevi anche quanto guadagnate mensilmente, al netto. Poi calcolate il vostro flusso di cassa, ovverosia quanto spendete a fronte di quanto guadagnate, mensilmente. Adesso saprete, con certezza, se ogni mese spendete di più o di meno di quanto possiate permettervi.

E ancora altri due aspetti

Aumentate le entrate. Per farlo, dovete fare fondamentalmente 4 cose. Diversificare le entrate, costruire un sistema che generi reddito, investire in conoscenza, risparmiare. Come fare queste quattro cose può non essere semplice. E, se non siete in grado di farlo da soli, potete rivolgervi ad un professionista che vi aiuto. Ossia un consulente d’investimento, che è un esperto di pianificazione personale. Qualche suggerimento? Risparmiate mensilmente almeno il 10% del vostro reddito. Curate la vostra educazione finanziaria. Obbligatoriamente, spendete meno delle vostre entrate. Usate la tecnologia per risparmiare, cercando le offerte migliori su siti comparativi, per esempio. Fatelo sia per acquisti di tutti i giorni che per cose più complesse, come assicurazioni, mutui, prestiti, piani telefonici.

Mettete a frutto quanto avete fatto nei punti precedenti. Non potete capire quanto sia importante gestire al meglio le proprie finanze. E’ un toccasana che vi permetterà di fare un salto qualitativo personale. Che riusciate a tenere tutto sotto controllo con un semplice foglio elettronico su Excel, o con un programma dedicato, anche online, l’importante è che lo facciate. E, infine, qualche consiglio pratico su quest’ultimo punto.

Come gestire al meglio la finanza personale. Qualche consiglio

Focalizzatevi sulla vostra crescita finanziaria. E, come prima cosa, non sprecate la vostra concentrazione su fattori esterni, come le notizie. La finanza personale dipende dalle proprie scelte, non da quelle degli altri. Tenete sotto controllo il vostro flusso di cassa, cercando assolutamente di non superare le vostre entrate mensili. Solo così potrete risparmiare. Fate solo solo debiti buoni, cioè operazioni per ottenere rendite o investimenti. Tutto il resto sono debiti cattivi. E ve ne ritroverete il peso addosso, prima o poi.

Consigliati per te