Come eliminare graffi e righe dai mobili di legno con 6 prodotti che tutti abbiamo in casa

Che la nostra casa sia in stile contemporaneo oppure tradizionale, i mobili in legno sono sempre una certezza. Il legno è un materiale senza tempo che regala subito stile e raffinatezza ad ogni ambiente.

Se in casa abbiamo degli animali oppure dei bambini piccoli è molto probabile che i nostri mobili siano a rischio di graffi. Ma non è tutto: basta soltanto distrarci un attimo mentre posiamo un mazzo di chiavi che il danno è fatto.

Graffi e righe rovinano subito un mobile di legno, ma oggi vogliamo dare una soluzione a questo problema. Dunque, scopriamo come eliminare graffi e righe dai mobili di legno con 6 prodotti che tutti abbiamo in casa.

Perché scegliere il legno

Scegliere mobili in legno ci dà la certezza che questi siano solidi, resistenti e che dureranno a lungo. Ciononostante, il legno può essere vittima della muffa che può comprometterne l’aspetto, lasciando anche cattivi odori. Per questo motivo, abbiamo suggerito come eliminare velocemente la puzza di muffa dai mobili di legno con 5 furbi trucchetti poco conosciuti.

Oggi vogliamo spiegare invece che è possibile risolvere il problema di graffi o righe sui mobili ricorrendo a rimedi casalinghi molto semplici. Chi vuole saperne di più dovrà soltanto continuare a leggere questo articolo.

Come eliminare graffi e righe dai mobili di legno con 6 prodotti che tutti abbiamo in casa

Forse non tutti lo sanno, ma il comunissimo dentifricio può eliminare i graffi superficiali dal legno. L’olio, invece, è perfetto per lucidare e nutrire la superficie del legno.

Pertanto, uniamo un cucchiaio di olio d’oliva ed un cucchiaino di dentifricio. Se possibile scegliamo un dentifricio che non contenga gel.

Mescoliamoli per bene e quando saranno amalgamati applichiamone una piccola quantità sul graffio da rimuovere. Lasciamo agire il composto per circa 10 minuti e rimuoviamolo con un panno morbido.

Cera d’api e acquerelli o colorante alimentare

Nel caso in cui il graffio sul mobile da trattare sia più profondo, potremmo usare della cera d’api. Tutto ciò che dobbiamo fare è unire 3 cucchiai di cera d’api, un po’ d’acqua calda e qualche goccia di colorante alimentare o di acquerelli.

Ovviamente, dovremo scegliere un colore che sia quanto più simile a quello del nostro mobile. Mescoliamo bene il tutto fino ad ottenere una pasta cremosa.

Trasferiamo subito il composto in un contenitore di latta o di vetro ed aspettiamo che si raffreddi e solidifichi. A questo punto, indossando un paio di guanti potremo usare questa pasta strofinandola sui graffi e sulle righe da rimuovere. Dopo aver rimosso la parte in eccesso con un panno, le righe non si vedranno più.

Fondi di caffè o noci

Come abbiamo già spiegato, chi butta i fondi di caffè sta facendo un grave errore perché valgono oro. Tra i vari impieghi, dobbiamo sapere che usarli sui mobili in legno aiuta a rimuovere piccoli graffi.

Uniamo 2 fondi di caffè ad un cucchiaino d’acqua e ad uno di olio di semi di lino oppure d’oliva. Una volta creato il composto spalmiamolo sul graffio e rimuoviamolo dopo 30 minuti.

In alternativa, possiamo strofinare un gheriglio di noce sui mobili per risolvere il problema di graffi o righe non troppo profonde.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te