Come chiedere l’esenzione del ticket sanitario con la pressione alta, sono due le possibilità

L’ipertensione arteriosa, chiamata comunemente pressione alta, in alcuni casi prevede l’esenzione del ticket sanitario. L’esenzione permette di eseguire esami e visite specialistiche a costo zero. Esistono due possibilità che danno diritto all’esenzione del ticket sanitario: con e senza danno d’organo. Analizziamo di cosa si tratta. Ma anche come chiedere l’esenzione del ticket sanitario con la pressione alta. Si tratta di due possibilità.

I due codici per l’esenzione

Esenzione ticket sanitario per la patologia di ipertensione arteriosa si suddivide in due codici:

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

a) con danno d’organo: 0031

b) senza danno d’organo: 0A31

L’ipertensione arteriosa è una patologia da considerare a rischio. Il rischio cardiovascolare del paziente è considerato analizzando diversi fattori. In particolare se c’è presenza di eventuale danno d’organo. Infatti, il danno d’organo o patologie collegate possono aumentare il rischio cardiovascolare.

Quindi, i soggetti che presentano la cosiddetta pressione alta a cui è stata riconosciuta l’ipertensione, con danno d’organo o senza danno d’organo, possono presentare domanda di esenzione del ticket sanitario all’ASL di appartenenza. Alla domanda deve essere allegata la documentazione medica che evidenzia la patologia.

Nel dettaglio, per come chiedere l’esenzione del ticket sanitario con la pressione alta, sono due le possibilità. Infatti bisogna allegare alla domanda la seguente documentazione:

a) eventuale cartella clinica rilasciata da una struttura ospedaliera pubblica o privata accreditata. Questa conterrà la valutazione del medico del Distretto ASL di appartenenza;

b) possesso del verbale di invalidità;

c) certificati medici rilasciati da ospedali militari;

d) certificati medici rilasciati da aziende sanitarie pubbliche dei paesi dell’UE.

Come chiedere l’esenzione del ticket sanitario con la pressione alta, sono due le possibilità

Per tenere sotto controllo la patologia della pressione alta, bisogna eseguire controlli mirati. Con frequenza costante. L’ipertensione arteriosa prende di mira i seguenti organi: cuore, rene, retina, cervello, arterie.

Ai pazienti in base alla patologia è riconosciuto il codice di esenzione 0031 – ipertensione arteriosa con danno d’organo e A031 per ipertensione senza danno d’organo. Questi codici permettono di svolgere esami e visite specialistiche gratuitamente con una frequenza temporale definita.

È possibile consultare qui, nella Banca dati del Ministero della salute, gli esami inerenti al codice di esenzione. Basta digitare “ipertensione” e uscirà l’opzione con danno d’organo o senza danno d’organo. Alla scelta sarà indicato l’elenco con tutti gli esami che si possono effettuare gratuitamente con questa esenzione.

Consigliati per te