Chi compie questa scelta intelligente nel modello 730/2021 può risparmiare più soldi sulle spese sanitarie

Si avvicina il periodo dell’anno durante il quale si deve presentare la propria dichiarazione dei redditi relativa all’anno di imposta precedente. Come ottimizzare le spese e gli oneri in maniera da massimizzare detrazioni e deduzioni? Di seguito ci concentreremo sulle detrazioni delle spese mediche per figli a carico. Vedremo come massimizzare le detrazioni in alcune determinate condizioni fiscali e quando è preferibile che se ne faccia carico un solo genitore. Chi compie questa scelta intelligente nel modello 730/2021 può risparmiare più soldi sulle spese sanitarie e di seguito ne spieghiamo la ragione.

Come funzionano le detrazioni per spese mediche e sanitarie di figli a carico?

Secondo quanto prevede la vigente normativa, un figlio si considera fiscalmente a carico allorquando il suo reddito non superi la soglia limite di 4.000 euro. Generalmente, le detrazioni per i figli a carico spettano nella misura del 50% per ciascun genitore. Tale regola vale a patto che non vi sia un accordo differente che fa confluire l’intera detrazione in favore del genitore con il maggior reddito. Laddove uno dei due genitori risulti a carico del primo, allora il 100% delle detrazioni spetta necessariamente al genitore che produce reddito. Come funziona per le detrazioni relative alle spese mediche che si sostengono per i figli a carico?

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2021

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Generalmente, le detrazioni per le spese mediche e sanitarie si recuperano nella misura del 19% sulla spesa che eccede la franchigia di 129,11 euro. Come abbiamo illustrato in precedenza, le spese detraibili quest’anno devono rispettare determinate regole relative ai pagamenti. Tutti i dettagli e le eccezioni sono consultabili nella guida: “Nel 2021 si perdono le detrazioni sulle spese sanitarie se non si rispetta questa regola dell’Agenzia delle Entrate”.

Chi compie questa scelta intelligente nel modello 730/2021 può risparmiare più soldi sulle spese sanitarie

Ebbene, cosa fare per ottimizzare le detrazioni per spese mediche che il genitore sostiene per i figli a carico? Come abbiamo detto, è possibile che sia un unico genitore, quello con reddito più elevato, a portare in detrazione l’intero ammontare della spesa. Questa scelta si rivela piuttosto vantaggiosa quando l’altro genitore non ha spese mediche da detrarre per proprio conto superiori alla franchigia di 129,11 euro. Se uno dei due genitori non ha spese sanitarie da portare in detrazione, allora conviene che l’altro si faccia interamente carico di quelle dei figli. In questo modo non si dovrà sottrarre per due volte la franchigia.

Bisogna ricordare che la detrazione si parametra al maggior reddito secondo quanto prevede la circolare Agenzia delle Entrate n. 15 del 16 marzo 2007. Chi compie questa scelta intelligente nel modello 730/2021 può risparmiare più soldi sulle spese sanitarie. Attenzione però ad un importantissimo particolare. È possibile decidere che sia l’uno o l’altro genitore a portare in detrazione le spese mediche del figlio solo se la fattura è intestata al figlio stesso. Nel caso in cui il documento fiscale risulti intestato ad uno dei due genitori, la detrazione è imputabile esclusivamente a quest’ultimo. Tuttavia, in questo caso, se l’intestatario è il genitore che non supera la franchigia, si perderà la detrazione della relativa spesa.

Approfondimento

Chi inserisce queste spese nel modello 730/2021 potrà beneficiare di vantaggiose detrazioni fiscali fino al 35%

Consigliati per te