Bonus e detrazioni 2021 per ristrutturare casa senza spendere soldi

La Legge di Bilancio 2021 grazie a proroghe e conferme permette numerosi incentivi. I contribuenti possono accedere a bonus e detrazioni 2021 per ristrutturare casa senza spendere soldi. Un mix di agevolazioni una per ogni cosa. Si parte dall’agevolazione più ambita ma anche più complessa: il Superbonus 110% fino ad arrivare al bonus verde al 36%. Ecco una mini-guida con l’elenco di tutte le agevolazioni.

Bonus e detrazioni 2021 per ristrutturare casa senza spendere soldi

Il primo in assoluto è il Superbonus 110% ,una misura che permette di ristrutturare a costo zero. Il contribuente ha la facoltà di poter detrarre la spesa in cinque anni, con la detrazione da inserire nella dichiarazione dei redditi annuale. Oppure, può ottenere lo sconto diretto in fattura o optare per la cessione del credito a terzi. In questi ultimi due casi, necessita la comunicazione all’Agenzia delle Entrate con l’opzione scelta.

Per accedere al Superbonus bisogna effettuare interventi che permettono all’immobile di effettuare il saldo della doppia classe energetica. Oppure, se non fosse possibile, la classe più alta. La misura è prorogata fino al 30 giugno 2022 e in casi specifici fino a dicembre 2022.

Inoltre, è possibile accedere al Sismabonus con il 110% per tutti gli interventi antisismici sugli immobili.

È possibile consultare tutte le informazioni e i diversi interpelli dell’Agenzia delle Entrate qui.

Ecobonus valido fino al 31 dicembre 2021

L’Ecobonus permette di ottenere una detrazione, sconto o cessione di credito del 65% della spesa sostenuta. Gli interventi da realizzare devono portare ad un risparmio energetico di almeno il 20%. Per interventi condominiali la detrazione è pari al 70 – 75% in base agli interventi. Per accedere a questa misura è possibile consultare qui la guida completa dell’Agenzia delle Entrate.

Sismabonus

Oltre al 110% è possibile ottenere la detrazione per acquisto case nei comuni classificati a rischio sismico, zone 1, 2 e 3. La detrazione spettante su un tetto massimo di spesa di 96mila euro per ogni unità immobiliare è pari al:

a) 75% del prezzo pagato per l’acquisto del singolo immobile con la realizzazione di interventi per la riduzione sismica, che comporti la riduzione a una classe di rischio inferiore;

b) 85% del prezzo pagato per singolo immobile se gli interventi realizzati comportino la riduzione di due classi di rischio inferiore;

c) 110% per le spese sostenute dal 1° luglio al 31 dicembre 2021.

Bonus ristrutturazioni

Abbiamo esaminato bonus e detrazioni 2021 per ristrutturare casa senza spendere soldi per più ambiti. Tuttavia, esistono anche altri bonus che permettono di ottenere una detrazione più bassa, e sono più semplici da richiedere.

Si tratta del bonus ristrutturazioni che permette una detrazione fiscale del 50% sui lavori di ristrutturazione edilizia e manutenzione straordinaria.

La detrazione è divisa in 10 anni con un tetto massimo di spesa di 96mila euro.

Bonus mobili 2021 fino a 16mila euro

Il bonus mobili prorogato nel 2021 con un ampliamento del tetto di spesa a 16mila euro. Il precedente limite era di 10mila.

La detrazione spettante è del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe A+ o superiore. Per i forni è sufficiente la classe A.

La detrazione è divisa in quote annuali spalmate su 10 anni.

Bonus facciate

Tra i bonus e detrazioni 2021 per ristrutturare casa senza spendere soldi il bonus facciate con il 90% fa da padrone. Questa misura è utilizzata per il restauro o recupero della facciata esterna degli edifici.

La detrazione del 90% spetta sia ai residenti in Italia che non residente per edifici ubicati nella zona A o B o a zone assimilabili dalla normativa regionale o dai regolamenti comunali.

Bonus verde e bonus idrico

Il bonus verde con una detrazione del 36% in dieci anni per interventi di sistemazione giardini, coperture a verde, realizzazioni di pozzi per l’irrigazione, eccetera. Il tetto massimo di spesa è pari a 5mila euro per ogni unità abitativa.

Infine, il bonus idrico da mille euro fino al 31 dicembre 2021. Il bonus è previsto per interventi di sostituzione dei sanitari e rubinetteria. Il bonus diventa di 5mila per unità immobili adibite ad attività commerciali o per altri soggetti.

Consigliati per te